Twitter e #draghidimettiti

draghidimettiti Come potete vedere qui a fianco, Piero Raffa ha analizzato il topic trend #draghidimettiti. La cosa mi ha molto preoccupato, ma per un motivo che probabilmente è diverso da quello di Raffa. È relativamente ovvio che non è così semplice verificare che i nomi degli utenti Twitter che hanno postato siano effettivamente probabili. Lo si può fare, ma tarare un algoritmo richiede parecchia attenzione. Ma contare anche il numero di twittatori oltre che il numero di hashtag per capire se l’argomento è davvero importante mi parrebbe il minimo sindacale, e invece così pare non sia. O magari 166 persone sono in generale sufficienti per avere un trending topic, e in questo caso l’irrilevanza di Twitter almeno in lingua italiana sarebbe lampante… (Ah, sì. Di per sé Twitter sarebbe irrilevante, se non fosse che viene ripreso dai media. Quindi all’atto pratico non lo è)

Poi vabbè, c’è chi commenta «Beh guardi aldilà di Twitter io guarderei il sentimento diffuso del paese che sicuramente va in quel senso, almeno per una parte non trascurabile» che corrisponde sicuramente a un account reale, ma questa è un’altra storia.

Comments are closed.