Camera di Commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti

Gestendo io la casella di comunicazioni stampa per Wikimedia Italia (ok, adesso la comunicazione è diventata esterna ma la casella mi è rimasta) ricevo tanti messaggi. Buona parte di essi sono di persone che non hanno capito che se hanno dei problemi con Wikipedia non devono scrivere a noi che tanto non potremmo fare nulla.
L’altro giorno però mi è arrivata una mail con titolo “Richiesta contatto telefonico” e con testo “Spett.le Azienda, la informiamo che la Camera di Commercio italiana negli Emirati Arabi seleziona Aziende del suo settore da inserire in un progetto con l’obiettivo di introdurre i prodotti nel mercato dell’intera Area del Golfo.”

In realtà la Camera di Commercio italiana negli Emirati Arabi esiste davvero e il suo sito è questo, mentre il link porta qui, dove c’è un link per inviare email a iicuae.com, ma non c’è il viceversa. La domanda è, tenuto conto che una mail con quel testo è intrinsecamente spammosa: è tutto vero o è falso? Secondo voi devo chiedere a Matteo Renzi, che di queste cose ne dovrebbe sapere? (ma forse lui era in Arabia Saudita, non negli EAU)

One comment

  1. Mi hai incuriosito (come al solito) e ho googlato un po’. Purtroppo credo sia vero. Ci sono un paio di camere di commercio che illustrano il progetto e rimandano al sito e vari articoli.
    Le date di scadenza della candidatura indicate erano però di inizio anno. (Es.
    http://www.na.camcom.gov.it/index.php/comunicazione/avvisi/1059-progetto-camerale-per-promozione-made-in-italy-in-arabia-saudita-bahrain-emirati-arabi-uniti-kuwait-e-oman)

    Non si sa se il progetto non abbia avuto successo e stiano cercando ancora adesioni o se non hanno avuto adesioni perché lavorano in questo modo.
    (Mi piacerebbe capire come abbiano fatto la raccolta e selezione indirizzi delle aziende da invitare)