Posts Tagged: howto

[HOWTO] Aggiungere sottotitoli a un video

Anna mi ha chiesto di aggiungere i sottotitoli (italiani) a un video di YouTube (in inglese), per permettere ai suoi partecipanti diversamente anglofoni di capire cosa diceva un formatore. Ecco cosa ho scoperto.

  • I sottotitoli (i file .srt) di per sé si possono scrivere anche con un editor di testo; la loro sintassi è davvero semplice.
  • YouTube ha un sistema di comprensione del parlato davvero buono, almeno per l’inglese: lo si può usare per avere un punto di partenza già avanzato.
  • Per scaricare i sottotitoli, ho trovato molto utile il sito downsub.com. In pratica si va al link del video, gli si mette davanti la stringa “subtitle.to/”, si apre la pagina e si scaricano i sottotitoli.
  • Per editare i sottotitoli (o anche crearli da zero, se il video è fatto da voi), ho usato Subtitle Edit. Il programma permette persino di mostrare lo spettrogramma se si vogliono sincronizzare perfettamente i testi; altrimenti si può fare come me e lavorare direttamente sul file con le posizioni. Il programma non è il massimo della semplicità, o almeno io non ho scoperto come spostare automaticamente il sub successivo se ne allungo uno, ma è comunque usabile.

[HOWTO] ridurre le dimensioni di un PDF con gs

Avete un pdf troppo grande? Non volete usare i servizi online? Se avete installato ghostscript (gs) potete comunque farlo. Il comando necessario è

$ gs -sDEVICE=pdfwrite -dPDFSETTINGS=/ebook -q -o output.pdf file.pdf

dove PDFSETTINGS serve per decidere quanto comprimere:

/screen selects low-resolution output similar to the Acrobat Distiller "Screen Optimized" setting.
/ebook selects medium-resolution output similar to the Acrobat Distiller "eBook" setting.
/printer selects output similar to the Acrobat Distiller "Print Optimized" setting.
/prepress selects output similar to Acrobat Distiller "Prepress Optimized" setting.
/default selects output intended to be useful across a wide variety of uses, possibly at the expense of a larger output file.

Anche ps2pdf può funzionare.

(fonte: StackExchange)

HOWTO: Far ripartire OneDrive

Se non riuscite a scaricare un file da OneDrive e vi arriva Error Code 0x80070194 perché il server chiude inaspettatamente la connessione, probabilmente basta resettare la connessione. Come scritto qui, lanciate i due comandi seguenti:

Win-R, %localappdata%\Microsoft\OneDrive\onedrive.exe /reset
Win-R, %localappdata%\Microsoft\OneDrive\onedrive.exe

[HOWTO] aggiungere solo directory nuove a $PATH

All’atto pratico non serve molto, ma se avete voglia di aggiungere a $PATH solo directory che non sono già presenti potete scrivere così:


for DIR in "/cygdrive/c/cygwin64/bin" \
"/cygdrive/c/Program Files (x86)/dir1" \
"/cygdrive/c/Program Files/dir2" ; do
echo $PATH | grep -q "${DIR}" || PATH=$PATH:"${DIR}"
done

Notate la profusione di virgolette per colpa degli spazi.

[HOWTO] Non aggiornare una singola app Android

Dal primo marzo Google eliminerà la sua app Inbox, con la scusa che le sue caratteristiche principali sono state inserite direttamente in Gmail. Non sono così d’accordo, e ho cercato di scoprire se si potesse mantenere la versione attuale almeno per un po’, lasciando però l’aggiornamento automatico delle altre app. Non so se funzionerà, ma la soluzione è relativamente semplice. Da Google Play si cerca l’app e si clicca sui tre puntini in alto a destra. Da lì basta togliere la spunta agli aggiornamenti automatici.

[HOWTO] recuperare il menu start

Non so voi, ma io voglio avere uno start menu abbastanza organizzato. (Finché ci riesco con Classic Shell, anche su Windows 10). Solo che spostare una a una le applicazioni che installo o aggiorno è una palla unica: molto meglio aprire i menu che sono

C:\ProgramData\Microsoft\Windows\Start Menu (globale)
%appdata%\Microsoft\Windows\Start Menu (utente)

HOWTO: Cambiare il font in GeoGebra

Una delle cose più fastidiose di GeoGebra è che le etichette degli oggetti sono sempre scritte troppo in piccolo. Per ovviare a questo problema ci sono due possibilità. La prima è aumentare la dimensione di tutti i font da Options → Font Size, e poi ridurre quella del test da Options → Advanced → Font Size. La seconda è mettere come caption del simbolo la stringa

$ \scalebox{4} %n $

dove “4” è la dimensione relativa del carattere rispetto al default. Non dimenticate i dollari 🙂

Se invece si vuole disegnare solo una parte di una curva c(x) tra a e b, si può scrivere nella riga di input

If[a

HOWTO: recuperare tutto quello che si è fatto su Facebook

Basta digitare https://www.facebook.com/NOME_UTENTE/allactivity .

HOWTO: ripristinare “Recent Places” nel menu Windows 10

Io sono una persona semplice: avevo Windows 8.1R1 sul PC (che non è nemmeno mio ma dell’ufficio) e ho installato Windows 10. Tanto – mi sono detto – uso Classic Shell e quindi le piastrelle non mi dicono nulla. Peccato che poi abbia scoperto che quando salvi il file non c’è più la locazione “Elementi recenti”, o “Recent places” per chi come me usa la versione inglese, ma solo gli “Elementi frequenti”. Come fare? Semplice: una rapida ricerca mi ha fatto trovare le istruzioni (sul sito Microsoft 🙂 ). Ringrazio ThePhinx e le ricopio qua.

(a) Come mostrare i Recent Folders

Questo è relativamente semplice, almeno per gli standard Microsoft. Si clicca Windows-R e si esegue il comando shell:::{22877a6d-37a1-461a-91b0-dbda5aaebc99}. Apparirà una finestra di File Explorer: nella colonna di sinistra, sotto il cestino, si trova la locazione “Recent Places”. Ci clicchi su col tasto destro e selezioni “Pin to Quick Access” o “Pin to Start”. D’ora in poi te lo troverai sempre.

(b) Come avere i Recent Folders nel menu “Save as”

Questo è più complicato, tanto che ThePhinx suggerisce di creare un restore point per sicurezza (io non l’ho fatto e sono sopravvissuto). Ecco i passi:

  1. Iniziare a far mostrare i Recent Folders come spiegato sopra
  2. Lanciare come amministratore regedt o regedt32 per aprire l’editor di registro
  3. Fare le seguenti operazioni sulle voci di registro HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\{22877a6d-37a1-461a-91b0-dbda5aaebc99}\ShellFolder e HKEY_CLASSES_ROOT\Wow6432Node\CLSID\{22877a6d-37a1-461a-91b0-dbda5aaebc99}\ShellFolder:
    1. Cliccare col tasto destro su ShellFolder e scegliere Permissions
    2. Cliccare “Advanced” e nella finestra che si apre cliccare “Change”
    3. Digitare ADMINISTRATORS e cliccare su “check names”
    4. Cliccare OK e ancora OK
    5. Selezionare Administrators nell’elenco “Group or user names:” (diventerà di sfondo blu)
    6. Dare Full Control nella finestra sotto e cliccare su OK per chiudere la finestra
    7. Sulla colonna destra della finestra del registro, cliccare due volte su “Attributes”
    8. Modificare il valore 20040000 in 70010020, e premere OK per salvarlo
  4. Chiudere l’editor di registro

Diciamolo: non è un esempio di semplicità. Però lo si fa una volta per tutte.

HOWTO: modificare la dimensione di una finestra terminale cygwin

Tutte le volte che installo cygwin scopro che il terminale (la cosa che uso di più) è 24×80, mentre io sono storicamente un patito del 25×80. Solo che non mi ricordo mai dove modificare la configurazione. Alla fine mi sono deciso: in fondo a /etc/bash.bashrc ho aggiunto le righe

ROWS=25
export ROWS
stty rows 25 cols 80
echo -ne '\e[8;25;80t'

e dovrebbe funzionare tutto.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
(i miei cookie)