Chi viene a sentirmi stasera?

Questo weekend alla Fabbrica del Vapore a Milano ci sarà Bookpride, la fiera nazionale dell’editoria indipendente. Tra le presentazioni che ci saranno, troverete anche me che stasera alle 19 in sala Melville parlerò di Numeralia. Il valore aggiunto della presentazione è la presenza con me dell’ottimo giocologo Aldo Spinelli, con cui intratterremo i presenti. Non so ancora su quali parti del libro esattamente: è più divertente andare allo sbaraglio. Ma «Having been some days in preparation / A splendid time is guaranteed for all»!

Autoacquisti

Come forse ricordate, il primo libro che ho pubblicato è stato Matematica in relax, per i tipi di Vallardi, nell’ormai abbastanza lontano 2011. Ai tempi avevo ricevuto le cinque copie autore, mi ero comprato da Amazon una decina di altre copie – non c’era ancora la legge Levi, quindi potevo preordinarmele con il 40% di sconto – il tutto rigorosamente in formato cartaceo. Poi Vallardi ha fatto uscire l’edizione in pdf a 4,99 euro, ma io non l’ho mai posseduta. Sì, ogni tanto una ricerca Google mostrava siti che mi proponevano quel file con tanto di commenti favolosi al riguardo, ma secondo voi io mi fido di quello che viene scaricato quando provi a cliccare su quei siti?

Per farla breve, quest’autunno ho scoperto per caso che IBS regalava un buono di 5 euro per chi avesse postato cinque recensioni: io le recensioni le avevo scritte – le stavo giusto postando anche là, me ne sono accorto per quello – così mi sono preso il buono e l’altra settimana l’ho usato per comprare il mio libro 🙂 Sapete, sono un completista… (No, non esiste un’edizione in formato epub oppure kindle, il che ha anche piuttosto senso visto come è strutturato: vi assicuro che quando ho preparato Quizzini della domenica ho pronunciato abbastanza bestemmie per far funzionare il tutto)

Manifestammo

Non so quanta gente ci fosse sabato scorso alla manifestazione milanese: posso garantire che erano davvero tanti. Noi ci siamo andati, anche se in modalità più da gita che da marcia, tanto he ci siamo anche fermati a prendere un gelato (richiesto in primis dai novemezzenni).

Quello che è piaciuto alla parte maggiorenne della famiglia? Vedere tanta gente giovane, vedere gente di buon umore (e non è così banale, in un corteo… ci sono sempre gli incazzati di loro e quelli che sfruttano la situazione per rovinare tutto), e non vedere poi così tanta polizia. Anche i blocchi stradali per le auto erano gestiti dai vigili: un plauso a chi in corso Matteotti è rimasto serafico davanti alle urla incazzate dell’automobilista che ha dovuto aspettare due minuti per attraversare la strada.

Secondo me tutte queste persone hanno voluto far sapere (a loro stesse, visto che a quanto pare i telegiornali hanno molto minimizzato) che non è affatto vero che la gente segua solo chi urla e sbraita “contro”. Credo che questa iniezione di fiducia sia davvero utile per evitare di scoraggiarsi ogni volta si sente parlare Quelli Che Contano…

Rime

Stanotte ho sognato che dovevo trovare una rima con “fly” (nel senso di mosca) ed ero tutto felice perché avevo trovato “clay”. Poi mi sono svegliato e mi è venuto in mente che le due parole non rimano.
È una vergogna, inutile.

ah, i negozi di prossimità!

Tre mesi fa mi si è bruciata la lampadina G9 dello studio. Sono andato in un negozietto e mi hanno dato una lampadina per 5 euro. Questa lampadina si è fulminata venerdì sera, dopo tre mesi scarsi.

Beh, dopo avere acquistato quella lampadina sono andato da san Bezos e con 7,99 euro mi sono preso 10 di quelle lampadine. Vediamo quanto dureranno, ma credo comunque che ci guadagnerò.

Mercoledì 13 parlo a Bologna sul copyright

Come sapete, tra i miei cappellini c’è anche quello di portavoce di Wikimedia Italia: cappellino con il quale l’anno scorso mi sono attirato le critiche di SIAE, FIEG, AIE e loro amici per aver cercato di far presente che le norme previste per la nuova direttiva europea sul copyright (ma poi la voteranno? Chi lo può sapere…) non erano poi tutta quella bellezza che loro magnificavano.

Bene: mercoledì 13 febbraio alle 18 sarò uno dei panelisti dell’evento “Copyright: libertà e diritti fra nuove normative e futuro dell’editoria” al CUBO Unipol di Bologna. L’ingresso è libero ma su prenotazione a http://www.cubounipol.it/detail/agenda/p/copyright-libert-e-diritti; qualche informazione in più su Facebook a https://www.facebook.com/events/527377751105234/. Oh, tra i panelist c’è gente molto più seria di me quindi potrebbe essere interessante 🙂

Proprio come venti mesi fa

Nel 2017 avevo raccontato di come il prezzo del caffè alle macchinette dell’ufficio fosse aumentato da 33 a 36 centesimi senza preavviso, giusto con un piccolo adesivo appiccicato sulla macchinetta. Lunedì un nuovo adesivo ha portato il prezzo a 40 centesimi, un po’ più del 10% di aumento. (La macchinetta col caffè Lavazza è “solo” passata da 50 a 53 centesimi, per la cronaca).
Ho come il sospetto che la mia grande azienda abbia preteso un rincaro dell’affitto dei locali, e il fornitore si sia adeuato nel modo più classico: ma come disse Pasolini (era lui?) non ho le prove.