etica peculiare

I gemelli stanno guardando The Good Place. Sono arrivati all’episodio in cui Michael tira fuori il dilemma del tram: un tram sta per uccidere cinque persone legate sui binari, ma noi possiamo farlo deviare e farlo finire su un altro binario dove c’è una sola persona. Cosa facciamo?

La risposta di Cecilia è stata “è la stessa cosa, tanto prima o poi muoriamo tutti”.

7 comments

  1. Non so se definirla stoica, deterministica o cosa…
    (Ma nella variazione con il “villain” che farebbe?)

  2. Secondo me avresti dovuto farle presente che:
    1) ok che moriamo tutti, ma nel lungo periodo
    2) ok che “prima o poi”, però “prima” è un po’ diverso da “poi”

  3. Complimenti allo spirito filosofico della pargola!
    (Una curiosità: il dittongo in “m_uo_riamo” è farina del tuo sacco o del suo?)

    • Credo che lei abbia detto “moriremo”. Lo so che il dittongo non accentato si perde, e in effetti io dico “morite”. Ma “moriamo” mi suona così toscano che lo evito automaticamente…

  4. Quando faccio lezione di metodologia degli studi clinici agli specializzandi (che hanno una cultura media simile ai gemelli di Codogno) Faccio un esempio del tipo: Per valutare l’efficacia di terapie antitumorali si randomizza una coorte a due tipi di cure, ad esempio chirurgia demolitiva o chemio. E si osserva l’outcome “sopravvivenza” o “sopravvivenza libera da malattia” dopo un certo lasso di tempo. Dopo quanto? Quasi cetramente, dopo due settimane, il gruppo operato avrà esito peggiore (una certa mortalità operatoria, complicanze precoci…) magari dopo un anno le curve si incrociano e dal secondo anno il gruppo operato va meglio di quello che ha fatto la chemioterapia… A questo punto chiedo: dopo quanto tempo è meglio “fare i conti?”. C’è sempre chi dice “più in là possibile”. Il che, oltre alla difficoltà tecnica, al costo, ai fattori confondenti che sopraggiungono, è proprio sbagliato. Tanto,,,”prima o poi muoriamo tutti” CVD

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.