Ho preso il tram

Ieri Anna e io abbiamo preso il tram (il 4, per la cronaca), per arrivare fino in centro, dove abbiamo scoperto che Decathlon aveva due file, una per gli acquisti e una per il laboratorio regolazione bici, e che in centro a Milano la gente non ha molto chiara la definizione di assembramento (e il modo in cui si mettono le mascherine). Ma torniamo ai tram.

Ci sono tutti i posti dove non ci si può sedere – non è chiaro come funzioni con i congiunti – e i posti dove stare in piedi. I guanti, che dovrebbero essere obbligatori, non sono praticamente pervenuti; le mascherine le avevano tutti, a parte uno che la usava solo per coprirsi la bocca. Non ce la potremo fare.

5 comments

  1. Serve per riempire i posti che si liberano in ospedale ;-)
    Meglio ora che tutti assieme questo inverno.
    Non crederai che il virus si estingua …

  2. Dice bene Mauro che “serve per riempire i posti che si liberano in ospedale”.
    Tutti i soldi spesi per aumentare i posti di terapia intensiva, se tutti guarissero sarebbero solo una spesa, ma se la gente continua ad ammalarsi diventano magicamente un investimento.

  3. Ma i guanti, a che pro?
    A meno che uno non se li metta prima di salire sul tram, e li butti appena sceso. E anche in quel caso se poi ti tocchi occhi/bocca coi guanti non risolvi nulla.