Com’è difficile cambiare l’ora

Ieri siamo tornati all’ora solare, anche se almeno da me di sole non se n’è visto punto. Non così in Marocco. No, non so se ci sia stato o no sole: però i marocchini hanno deciso di non riportare indietro le lancette e mantenersi definitivamente – o almeno fino a quando cambieranno idea – sul fuso GMT+1. L’idea di smetterla di spostare avanti e indietro le lancette degli oroligi due volte l’anno sta prendendo sempre più piede: quest’estate c’è stata una consultazione pubblica europea che da noi è al solito stata snobbata ma ha visto milioni di cittadini degli stati nordici chiedere di rimanere tutto l’anno sul fuso invernale, perché tanto loro luce la sera ce l’hanno lo stesso.

Ma non è di questo che vi voglio parlare, quanto di un piccolo particolare: la decisione è stata presa venerdì scorso, a due giorni dal (mancato) cambio dell’ora, e pertanto ha fatto arrabbiare un certo numero di programmatori. Facciamo un passo indietro. Alla fine degli anni ’80, il lunedì dopo il cambio dell’ora arrivai in ufficio presto per aggiustare gli orologi dei computer, e ci rimasi di sasso quando vidi che la Sun che era appena stata acquistata segnava già l’ora corretta. Per molti questo è ormai dato per assodato, e anzi c’è chi prende in giro chi ricorda che bisogna spostare le lancette degli orologi; ma vi siete mai chiesti come facciano i computer ad avere l’ora aggiornata? C’è un omino che manda il segnale orario per tutti?

Quello che succede è molto più semplice, ed è legato a un file specifico che fu inizialmente creato per i sistemi Unix e poi è stato adottato da tutti: timezone (TZ). Questo file contiene tutte le regole che negli anni sono state applicate per definire l’ora nelle varie nazioni. Attenzione: non solo quelle attuali ma anche quelle passate, perché non si sa mai che misurazioni di date possono essere necessarie.
Si può per esempio scoprire che l’Italia usò per la prima volta l’ora legale nel 1916, durante la prima guerra mondiale, per poi abolirla una volta giunti alla Vittoria. Ogni modifica alle regole significa insomma aggiungere una nuova riga a questo file, che in effetti è ormai lunghetto. Ma un conto è avvisare con mesi di anticipo: altra cosa è decidere il venerdì per la domenica. Immagino che ci siano stati parecchi informatici che hanno lanciato una serie di maledizioni nei confronti del parlamento marocchino… e non so se ieri i computer locali siano stati tutti aggiornati: il fix è arrivato etichettato come “unstable” e “urgent” perché era già sabato sera, e magari molti sistemi hanno scelto di non aggiornare. Insomma, non pensate che tutto funzioni solo perché qualcuno ha legiferato al riguardo!

Ah, il nostro forno a microonde non solo non si aggiorna automaticamente, ma si fida così tanto della misurazione fatta attraverso la frequenza della corrente elettrica (e fa male…) che l’unico modo per cambiare ora è staccare la spina e settare quella giusta dopo averlo riacceso. L’avranno già pensato per un mondo senza ora legale.

P.S.: in effetti il fix era errato, perché in esso il cambiamento è stato anticipato a sabato 27 a mezzanotte 🙁 Stamattina è arrivato il diff per rimetterlo a posto:


- 0:00 Morocco +00/+01 2018 Oct 27
+ 0:00 Morocco +00/+01 2018 Oct 28 3:00

10 comments

  1. Sarei curioso di sapere come gestiscono l’ora legale per i computer dell’Arizona, dove vigono tre diverse regolamentazioni del fuso orario.

    • Ho dato un’occhiata al file (lo si trova su https://www.iana.org/time-zones ) e non dice molto:

      # Now we turn to US areas that have diverged from the consensus since 1970.

      # Arizona mostly uses MST.

      # From Paul Eggert (2002-10-20):
      #
      # The information in the rest of this paragraph is derived from the
      # Daylight Saving Time web page
      # (2002-01-23)
      # maintained by the Arizona State Library, Archives and Public Records.
      # Between 1944-01-01 and 1944-04-01 the State of Arizona used standard
      # time, but by federal law railroads, airlines, bus lines, military
      # personnel, and some engaged in interstate commerce continued to
      # observe war (i.e., daylight saving) time. The 1944-03-17 Phoenix
      # Gazette says that was the date the law changed, and that 04-01 was
      # the date the state's clocks would change. In 1945 the State of
      # Arizona used standard time all year, again with exceptions only as
      # mandated by federal law. Arizona observed DST in 1967, but Arizona
      # Laws 1968, ch. 183 (effective 1968-03-21) repealed DST.
      #
      # Shanks says the 1944 experiment came to an end on 1944-03-17.
      # Go with the Arizona State Library instead.

      # Zone NAME GMTOFF RULES FORMAT [UNTIL]
      Zone America/Phoenix -7:28:18 - LMT 1883 Nov 18 11:31:42
      -7:00 US M%sT 1944 Jan 1 0:01
      -7:00 - MST 1944 Apr 1 0:01
      -7:00 US M%sT 1944 Oct 1 0:01
      -7:00 - MST 1967
      -7:00 US M%sT 1968 Mar 21
      -7:00 - MST
      # From Arthur David Olson (1988-02-13):
      # A writer from the Inter Tribal Council of Arizona, Inc.,
      # notes in private correspondence dated 1987-12-28 that "Presently, only the
      # Navajo Nation participates in the Daylight Saving Time policy, due to its
      # large size and location in three states." (The "only" means that other
      # tribal nations don't use DST.)
      #
      # From Paul Eggert (2013-08-26):
      # See America/Denver for a zone appropriate for the Navajo Nation.

      In pratica se usi un fuso orario diverso dici semplicemente al computer che ti trovi da qualche altra parte, il che ha senso.

      • Puoi anche guardare en.wiki (se ti serve un elenco di qualcosa, quasi sicuramente lo trovi lì). L’ora Navajo è quella del Colorado, insomma… almeno fino a che qualcuno non cambierà idea e occorrerà aggiornare ancora una volta la base dati.

      • Grazie. Avevo già dato un’occhiata su en.wiki e mi sembra proprio ne manchi un pezzetto. Piccolo ma fondamentale.
        L’Arizona, infatti, non usa l’ora legale, mentre la Navajo Nation si., per cui d’estate in Arizona ci sono città con l’ora legale e città (all’interno della Navajo Nation) senza. L’eccezione è la città di Page che, pur essendo formalmente all’interno della Navajo Nation, non usa l’ora legale.
        E’ possibile, secondo te, che la cosa sia gestita manualmente dal singolo operatore del computer?
        Il navigatore satellitare (che penso però abbia un altro tipo di funzionamento, riportava l’ora cporrettamente (e meno male… quest’estate stavo diventando matto a capire che ora fosse in quelle zone 🙂 )

        • Immagino che i computer di Page siano settati come America/Phoenix (e quindi senza ora legale) anziché America/Denver (e quindi con l’ora legale). È il sistema più semplice…

  2. Io mi immagino i casini che verranno fuori quando gli stati membri implementeranno il referendum “liberi tutti”, con tutto il nord europa che l’abolirà e stati tipo Francia, Spagna ed Italia molto meno entusiasti in merito…

    • da quanto avevo capito, la consultazione pubblica (non era un referendum, anche perché la Germania, la nazione che ha avuto pìu votatnti ha visto una partecipazione del 3,8%….) non dava un “liberi tutti”: «The purpose of EU rules was not to harmonise the time regime in the EU but to address the problems, notably for the transport and logistics sectors, which arise from an uncoordinated application of clock-changes in the course of the year.» Quindi con buona probabilità si toglierà ovunque l’ora legale, se proprio faranno qualcosa (e per farlo ci vuole l’unanimità, giusto?)

      • Invece a me l’uccellino mi ha detto che verranno a formarsi macro-regioni (quelle che hanno un interscambio elevato) che si muoveranno assieme nell’abolizione, e le “provincie” faranno il cavolo che gli gira.

  3. A me non risulta per niente che la consultazione “ha visto milioni di cittadini degli stati nordici chiedere di rimanere tutto l’anno sul fuso invernale”. Io ho votato, e la domanda riguardava solo l’opportunità di rimanere col sistema attuale o di passare ad un sistema senza cambi. Da allora in Germania e nel resto del continente si discute dell’opportunità di adottare solo l’ora solare o solo quella legale. Per quel che conta, in Germania stando ai sondaggi la maggioranza della popolazione preme per adottare solo l’ora legale.

    • hai ragione, avrei dovuto scrivere “un’unica ora per tutto l’anno”. Poi ogni nazione può scegliere quale fuso adottare: per dire, in Spagna c’è chi sta pensando di tornare al fuso “naturale” (che per loro è GMT) anziché usare il GMT+1 attuale… e questo indipendentemente dall’ora legale.