Archivi categoria: rec-2023

Le recensioni di libri del 2023

Coyote v. Acme (ebook)

Devo dire che dopo aver letto il pezzo che dà il titolo a questo libro, che è la lettera di un avvocato che cita a giudizio la Acme per aver sfruttato il suo monopolio nelle vendite per corrispondenza inviando materiale difettoso al povero Wile E., mi sarei aspettato molto di più. Invece nella maggior parte dei casi il mio giudizio sui testi di Frazier è andato da “bah” a “ma cosa vuol dire?” Lo stile è piuttosto spiazzante, perché a prima vista è assolutamente normale ma a una lettura un po’ più attenta è del tutto surreale: probabilmente spesso è troppo surreale per me. Tra i testi, quelli che ho apprezzato sono From the Bank with Your Money on Its Mind, forse nemmeno troppo surreale; Thanks for the Memory, su Bob Hope e le sue partite a golf; Line 46a, sui moduli per le tasse; Making “Movies” in New York, con una bizzarra teoria; Stalin’s Chuckle, quasi una sceneggiatura di un documentario su un lato del carattere del dittatore georgiano.

(Ian Frazier, Coyote v. Acme, Farrar 2002 [1996], pag.

Ultimo aggiornamento: 2024-01-21 17:29

The Mathematics of the Heavens and the Earth (ebook)

Che dire di questo testo? (Ce n’è anche uno gemello sulla trigonometria moderna, che non oso nemmeno aprire) C’è tanta, troppa roba. Presumo che Van Bummelen sia la massima autorità mondiale sulla storia della trigonometria: diciamo che per un povero piccolo matematico come me la quantità di materiale presente è semplicemente troppa, e me ne sarebbe bastata la metà per avere un’idea completa di cosa è successo, soprattutto nella ricerca delle approssimazioni per riuscire a calcolare il seno di un grado che era il sacro Graal dei calcolatori (umani, ovvio). Se uno non è fissato può tranquillamente limitarsi alla Very Short Introduction sempre scritta da lui.

(Glen Van Brummelen, The Mathematics of the Heavens and the Earth : The Early History of Trigonometry, Princeton University Press 2009, pag. 329, € 47.60, ISBN cartaceo 9780691129730 )
Voto: 3/5

Ultimo aggiornamento: 2023-12-23 21:14

Il segreto del nucleo (libro)

copertinaDopo una serie di libri scritti per Hoepli, Chinnici è passato a Codice per questo suo nuovo libro. (Sì, fa tanto calciomercato… Peccato che tranne che in rarissimi casi soldi non ne arrivino). In questo testo l’autore racconta gli sforzi durati più di un secolo per riuscire a trovare un modello funzionante a livello atomico prima e subatomico poi di come è composta la materia. Troverete ovviamente molti nomi e molte descrizioni di esperimenti: ma quello che ho trovato più interessante è la descrizione di quello che succede a livello di struttura atomica. In pratica abbiamo un bel bigino di fisica che mi ha permesso di capire meglio quello che avevo appiccicato all’università per passare gli esami: e scusate se è poco! Testo insomma consigliato per chi non è semplicemente interessato a una storiella ma vuole capirci qualcosa in più.

(Giorgio Chinnici, Il segreto del nucleo, Codice 2023, pag. 168, € 18, ISBN 9791254500514)
Voto: 4/5

L’amico ritrovato (libro)

Non avevo mai letto questo libro, e avrei continuato a non leggerlo se non fosse che è stato assegnato mio figlio e io sono stato costretto a controllare che lo leggesse e comprendesse. Devo dire che nonostante la piccola dimensione ci sono alcune lunghe descrizioni che io avrei tagliato; ma nel complesso ritengo che dalle interazioni di Hans e Konradin si ricavi un’idea molto viva di cosa possa essere stato l’avvento del nazismo in una comunità che almeno all’apparenza pareva pacifica e ancora ferma alla situazione che si aveva all’inizio del secolo. L’ultimo capitolo però è straordinario, a partire dal comportamento del padre di Hans per finire con la chiusa. Avevo letto un riassunto e quindi sapevo cosa sarebbe successo; ma Uhlman riesce a ricreare un’intera storia con le ultime due righe, lasciando al lettore la necessità di completarsela. E forse il titolo italiano è anche più azzeccato dell’originale Reunion. La traduzione di Mariagiulia Castagnone forse soffre un po’ nelle descrizioni, ma è generalmente scorrevole.

(Fred Uhlman, L’amico ritrovato [Reunion], Feltrinelli 2012 [1971], pag. 96, € 8,50, ISBN 9788807880735, trad. Mariagiulia Castagnone)
Voto: 4/5

Ultimo aggiornamento: 2023-12-10 16:39

Matematici in prima linea (libro)

La vulgata afferma che i matematici sono persone fondamentalmente innocue ma assolutamente inaffidabili, perché sempre con la testa tra le nuvole: per fortuna ci si scorda per esempio che Unabomber era un matematico… Ma anche la seconda parte della descrizione non è poi tanto vera. Può sembrare incredibile, ma i matematici sono persone come tutte le altre, e quindi non è poi così difficile trovarne alcuni che all’insegnamento e alla ricerca associano anche l’impegno civile. Di Sieno e Guerraggio raccontano di dieci matematici italiani tra il Risorgimento e l’età contemporanea, tracciandone una biografia che rispecchia sia la loro storia scientifica che quella politica e civile. I matematici sono Francesco Brioschi, Quintino Sella, Luigi Cremona, Vito Volterra, Eugenio Elia Levi, Renato Caccioppoli, Bruno De Finetti, Emma Castelnuovo, Lucio Lombardo Radice, Ennio De Giorgi.

In effetti spesso le biografie sono piuttosto indulgenti riguardo ai difetti dei protagonisti – non è che essere matematici significhi essere perfetti! – ma traspare comunque un’idea di fondo: per tutti loro, nonostante la difficoltà di conciliare i loro interessi così diversi, limitarsi a scegliere un singolo campo non era un’opzione valida. Sono certo che anche chi matematico non è dopo aver letto questo libro si farà un’idea diversa dei matematici.

(Simonetta Di Sieno e Angelo Guerraggio, Matematici in prima linea, Mateinitaly 2021, pag. 199, € 15)
Voto: 4/5

Ultimo aggiornamento: 2023-12-02 19:16

The Element in the Room (libro)

Helen Arney e Steve Mould, assieme a Matt Parker che però in quanto matematico non ha partecipato alla stesura di questo libro, formano il gruppo di science standup comedian “Festival of the Spoken Nerd”. In questo libro parlano (più o meno…) di esperimenti scientifici visti in stile appunto da show. Alcuni di questi esperimenti sono in effetti replicabili in casa, altri direi proprio di no. Personalmente trovo più divertente lo stile “ha ha only serious” di xkcd, ma anche qui ho trovato punti che mi hanno fatto sorridere.

Helen Arney e Steve Mould, The Element in the Room, Cassell 2018, pag. 224, $18.99, ISBN 9781844039722
Voto: 4/5

Perché studiare matematica (non) è impossibile (ebook)

Ho dei dubbi che l’edizione cartacea di questo libro abbia 96 pagine, come indicato sul sito di Amazon. Oppure il formato è più che tascabile. In altre parole, il testo è proprio minimale e si legge in un attimo, anche se sei un ragazzino (a cui è dedicata la collana Ora Buca) e rallenti il più possibile. Odifreddi fa lo zio saggio e dà qualche idea di base su cosa può offrire la matematica. Io continuo a credere che sia difficile ottenere interesse in questo modo, ma magari sono troppo pessimista. Ho apprezzato il capitoletto dove racconta come è arrivato alla matematica e quello su matematici letterati, mentre ho dei dubbi sulla contrapposizione forzosa tra la matematica come aletheia e quindi relativa e religione come apocalissi e quindi assoluta, come sul fatto che “spesso i matematici non vogliono nemmeno sapere come un collega è giunto a una certa dimostrazione: si segnano il teorema e provano ad arrivare da soli alla dimostrazione”. Ma in fin dei conti quello di Odifreddi è un punto di vista che può essere considerato anche da chi matematico non è.

(Piergiorgio Odifreddi, Perché studiare matematica (non) è impossibile, Mondadori 2023, pag. 96, € 8,99 elettronico e 14 cartaceo, ISBN 9788835728344)
Voto: 4/5

Trigonometric Delights (libro)

Maor lo dice subito: per lui la trigonometria è bellissima, e non si capacita che oramai non venga più insegnata a scuola, con la flebile scusa che con le calcolatrici non serve più avere sistemi per semplificare i conti da fare. Continuo ad avere dubbi sulla bellezza delle trigonometria, ma sono stati scossi un po’ da questo testo, che nella prima parte fa una carrellata storica ma nella seconda mostra come tante altre nozioni matematiche che riteniamo ancora oggi utili hanno una correlazione con la trigonometria. Una chicca secondo me è vederla nella proiezione di Mercatore e scoprire che la sua carta geografica non è una proiezione cilindrica come pensano in tanti…
Nota: la versione elettronica del libro è fondamentalmente un PDF, il che significa che o la leggete su un tablet da 10 pollici o su un PC, ma non certo sul furbofono o sul Kindle.

(Eli Maor, Trigonometric Delights : , Princeton Science Library 2020 (1998), pag. 236, € 17,80, ISBN 9780691202198)
Voto: 4/5

Ultimo aggiornamento: 2024-02-11 16:55