green pass e Immuni

Lunedì è cominciata la scuola e avevo promesso ai gemelli che li avrei fatti mangiare al Burger King. Pensandoci un po’, mi è venuto in mente che forse stare all’interno sarebbe stato meglio: tanto avevo anche il loro Green Pass fresco di stampa. Arrivo, mostro la copia cartacea dei loro pass, e poi tiro fuori Immuni dove c’era la mia certificazione… che mi dà errore. Non mi è venuto subito in mente che nel portafoglio avevo la versione stampata: comunque sono andato su Google Drive a prendere un’altra versione che è andata.
Poi con calma ho verificato qual era il problema: avevo scaricato la prima certificazione, quella dopo la prima dose, che adesso non vale più. Certo però che per una volta che Immuni sarebbe potuta essere utile…

(ah: dopo che ho caricato la nuova certificazione, me ne sono trovate due. Non è che io potrei usare Immuni con il green pass di un altro?)

7 comments

  1. immuni non so, ma puoi già usare il green pass di qualcun altro, vista tutta la ridicola sceneggiata sui documenti da affiancare al medesimo: basta che presenti il pass (valido) di uno qualunque grosso modo dell’età giusta e del sesso giusto

    • Del sesso giusto?? Ah già! Anche la ridicola sceneggiata sull’identità di genere è ancora sospesa!
      Troppo simpatica la gestione della pandemia, peccato che non tutti ne possano (più) godere!

      • (ma già avere quello di una persona diversa non è così bello, almeno in teoria. Poi lo sappiamo tutti che in pratica non controlla nessuno)

  2. Teoricamente, avere il green pass di qualcun altro su Immuni è possibile scaricandolo con gli opportuni codici (quindi legittimamente).
    Avere su un solo cellulare tutti i green pass della famiglia renderebbe più veloce la verifica.

    Il problema è che i controlli sono inesistenti: in tutto agosto mi hanno controllato il green pass “a vista”, senza usare l’app… Forse erano dei cyborg con impianti oculari.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.