E ora che Google Photo consuma il tuo spazio dati?

Come sapete, da ieri Google ha deciso di calcolare lo spazio usato per salvare le nostre foto a buona risoluzione (e quello usato da gdocs gsheets e gslides). Io probabilmente cederò e pagherò per i 100 giga di Google One: non tanto per le foto che non faccio ma per tutto il resto. In effetti i miei diciannove giga gratuiti sono sempre pieni. Per il resto? C’è chi consiglia nel caso si abbia Prime di salvare le foto sul cloud di Amazon. Andrea Trapani sul Foglio ha accennato a tre possibili altri siti: io ho provato ad accederci.

Yandex Disk è russo. L’avevo attivato cinque anni fa, a quanto pare: ci sono dieci giga di spazio gratuito e un accesso con un’interfaccia web, oltre a un’app per Windows che ti mostra i file come fossero su una cartella. È possibile scegliere se avere i file solo su cloud o anche in locale.

Degoo è svedese. L’interfaccia è minimale, e a quanto vedo è più pensata per i telefoni, tanto che non c’è più un client Windows (questo) è del 2018 e non so se funzioni ancora). La versione gratuita permette di backuppare fino a due device ma dà 100 giga di spazio, aumentabili mediante referrer (il mio è questo). Secondo me è più utile appunto per le foto da telefono – che sono comunque salvate a dimensione ridotta.

Se volete provare con i cinesi, c’è Terabox, già Dubox. È interessante notare come il login sia possibile solo con certi provider email – ma c’è anche libero.it ;-) – e che, oltre all’avere un tera di spazio, ci sia la possibilità di salvare file dal web. Devo però dire che l’interfaccia mi pare parecchio incomprensibile. Già il mio nome utente è USER0814B454, tanto per dire…

Insomma, mi sa che è meglio tenersi quello che si ha già…

2 comments

  1. Anche io ne ho provati diversi, compreso onedrive che è risultato il più efficace: ti ritrovi le foto salvate in una cartella e le puoi comodamente esportare per backup su disco esterno. Però alla fine ho pagato per i 100GB applicati al gruppo famiglia perché utilizzo la condivisione con mia moglie e anche i ragazzi si sono abituati ad usare gphoto…lockin esemplare!

  2. Idem come sopra… anche io ho fatto un po’ di esperimenti.
    Avrei usato volentieri Amazon (visto che sono Prime) ma non sono riuscito a creare album all’interno dell’archivio di famiglia. Sembra (leggendo online) che al momento l’archivio di famiglia sia un unico blocco di foto senza alcuna possibile struttura. Chissà perchè… Praticamente inutilizzabile.
    Degoo non mi sembra male. Ho installato l’app su Chrome e la gestione tramite web browser è decente.
    Non ho trovato altre opzioni migliorative.