Priorità

Come racconta Il Post, l’ordinanza “chiudo tutto” della regione Lombardia è stata pubblicata inizialmente su Facebook. (In effetti, in questo momento il sito istituzionale copia semplicemente il testo Facebook e non riporta il testo ufficiale dell’ordinanza).

Indipendentemente dal giudizio sull’utilità e sulla applicabilità dell’ordinanza, la scelta di pubblicizzarla prima di averla scritta mostra perfettamente quali sono i veri scopi di Fontana (e del suo sodale Cirio in Piemonte).

5 comments

  1. Quali sarebbero i veri scopi? Non sono mai stata dalla parte di Fontana, ma adesso mi sembra che gli scopi siano ben definiti per tutti: ridurre i contagi, ridurre i cretini che vanno ancora in giro, aumentare le macchine per la ventilazione, aiutare medici, infermieri e volontari.. Potresti spiegare meglio? Comunque 1 noi siamo uno Stato debole e non riusciamo neanche a correre dietro a quelli che vanno a fare i barbecue e i pic nic e 2 abbiamo costruito un tale ammontare di balle sul fatto che i milanesi sono tutti fan di Belen, vestono Prada esclusivamente, sono costitutivamente meglio dei napoletani etc.. che adesso dire tutta la verità in un sol colpo è un po’ complesso.

  2. diciamo che la priorità è quella di mostrare di essere sul pezzo e non di fare davvero qualcosa. Nell’ordinanza, il divieto di praticare sport e attività motorie svolte all’aperto serve per prendere gli applausi degli “antirunner” ma è con ogni probabilità anticostituzionale (per completezza, io non sono un runner); le attività lavorative permesse sono esattamente quelle indicate nel decreto Cura Italia, quindi non aveva senso ripeterle nell’ordinanza, tutt’al più si poteva indicare che anziché al 3 i blocchi continuavano fino al 15 aprile; le “attività artigianali non legate alle emergenze o alle filiere essenziali” non si sa quali siano; non si capisce la logica dietro la chiusura dei distributori h24, a meno che non si pensi che la gente esca apposta per prendersi qualcosa lì – e non mi pare di avere sentito nessuno che si lamentasse della cosa. Il blocco delle industrie – giusto o sbagliato che sia – non c’è perché non può farlo lui. Devo continuare?

    • ““attività artigianali non legate alle emergenze o alle filiere essenziali non si sa quali siano”

      https://www.ilsole24ore.com/art/coronavirus-ecco-l-italia-che-non-si-ferma-AD5833E

      Ma fammi capire come la pensi tu veramente: cosa faresti? Non ho particolare stima di Fontana, anzi, ma questo e’ proprio uno dei casi classici dove e’ molto facile criticare e molto difficile fare, o detta in termini brutali al lunedi’ son tutti bravissimi allenatori. Tu sul pezzo come ti muoveresti?

      • dovrei avere risposto con il post di oggi pomeriggio, ma la domanda è mal posta.

  3. OK,, ho capito, grazie! Speriamo in bene.. (mio marito è un runner).