Satispay, cassieri e sconti

Ieri pomeriggio sono passato all’Esselunga per prendere due cose. Chiedo il totale, la cassiera mi dice “12 euro e 75”, replico “pago con Satispay” e digito la somma. Niente. Riprovo: niente. Per non perdere tempo, tiro fuori il bancomat, lo appoggio al terminale, pago senza problemi… e scopro che lo scontrino era di 11,75 euro. Questo perché avevo un euro di “sconto facile” su una bottiglia di vino, sconto che almeno nello scontrino era indicato dopo il totale.
La cassiera ha spergiurato che a lei veniva indicato 12,75. In effetti avrei dei dubbi su questo :-), anche se non sono certezze proprio perché lo sconto era indicato in maniera diversa dal solito. L’unica cosa buona è che per l’appunto Satispay non ha accettato il pagamento errato: peccato solo che il messaggio di errore non sia arrivato se non una mezz’oretta dopo, e soprattutto che non aggiunga qualcosa tipo “hai cercato di pagare 12,75 ma ti era stato chiesto di meno” (il viceversa funziona, mi è capitato di pagare tutto il denaro allocato e dare il resto con il bancomat)

One comment

  1. S-lunga non è l’unica catena dove alle casse l’importo effettivo da pagare viene visualizzato *dopo* il totale, mi è capitato più volte in un paio di discount che l’operatore/trice di cassa annunciasse un importo per poi correggersi al momento del pagamento (spesso contactless, ma anche no).
    Nei negozi dove ci sono le casse con display grande, che visualizza tutte le ultime voci, non succede più (salvo smentita, ma mi pare sia così).
    Per quanto riguarda l’applicazione di sconti particolari, come quello di cui si sta parlando. tempo fa una cassiera mi aveva confermato che anche loro lo vedono applicato al termine, dopo il calcolo del totale definitivo, quindi assolverei la “tua” cassiera per aver letto, e dichiarato, un importo non ancora finalizzato 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.