Amazon è sempre avanti

Mercoledì sera ho usato l’Amazon Prime di Anna per comprare su Amazon una confezione di Lego da regalare sabato, alla festa di compleanno di un compagno di classe di Cecilia. Stamattina alle 9 arriva il corriere con il pacchetto. Lo prendo, lo apro e noto che la confezione è un po’ schiacciata: non è rotta, e conoscendo cosa può fare un bambino di terza elementare quando gli arriva un regalo non succederà assolutamente nulla. Però la cosa mi scocciava un po’ e quindi mi sono ricordato che una volta, oltre alle recensioni dei prodotti, Amazon permetteva anche di fare le recensioni dei pacchi. Solo che non sono riuscito a trovare il link, così mi sono messo a scrivere al servizio clienti segnalando la cosa.

Risultato: dieci minuti dopo il servizio clienti dall’Irlanda ha telefonato ad Anna, che naturalmente non ne sapeva nulla; il chiamante, guardando il nome sulla carta di credito, ha chiesto se potevo per caso essere stato io; alla sua risposta affermativa hanno chiamato me – tanto il numero ce l’avevano già – mi hanno chiesto se volevo rimandare indietro il pacco (no, ho risposto, non è così importante) e mi hanno dato un buono sconto del 20% sul totale, anche se io avevo ribadito che non era necessario e che la mia era solo una segnalazione perché ricontrollassero la preparazione dei pacchi con i Lego.

Occhei, non so cosa succederà quando avranno il monopolio delle spedizioni, ma per il momento il servizio clienti è semplicemente eccezionale.

One comment