Affrancare

Ieri l’amministratore del condominio dove abito ha scritto una mail in cui ricordava di pagare le rate condominiali (io avrei trovato più logico che scrivesse solo agli inadempienti, ma tant’è), terminando con

Vi rammento che i vasi su davanzali debbono essere ben affrancati e non costituire un pericolo per i passanti.

(la sottolineatura è sua). Mi sto chiedendo se devo mettere un francobollo sui vasi del nostro davanzale – che comunque sono tutti ben legati – oppure posso limitarmi a liberarli dalla schiavitù (dei sottovasi?)

8 comments

  1. Dalle mie parti si usa(va) affrancati in questo senso. Mia madre per dire lo dice ogni tanto. Immagino sia una variante locale, come ne esistono diverse altre.

    • prima di scrivere il post ho controllato sul De Mauro, che non riporta affatto quel significato.

      • Non è rilevante: lo usava mia madre, e la lingua è di chi la usa, poi se venga documentato o meno pazienza. Sono almeno in due insieme alla tua amministratrice :).

        • quindi ritieni normale usare in una comunicazione ufficiale un termine non presente in uno dei maggiori dizionari di italiano perché lo conosce la tua mamma. Mi pare un concetto interessante.

          • Considerato come vanno le cose di condominio, ed il linguaggio utilizzato (dal burocratese nei comunicati ai pesci in faccia durante le assemblee) io dico che va bene anche così (basta capire in fin dei conti, e mi sembrava che il risultato sia stato raggiunto). Inoltre se proprio vuoi fare il precisino, sul De Mauro trovi tutte le locuzioni tipiche del burocratese ministeriale che più “ufficiali” di così non si può? O detto in altri termini, nella Vita Reale tu accetti solo le parole nel dizionario e rifiuti le altre? Anche questo è un concetto interessante, ma che non porta lontano.

          • ho fatto un controllo con le prime parole che mi sono venute in mente. Attenzionare non c’è (ma è evidente che arriva da attenzione; affrancare deriverebbe da franco, cioè libero, cioè l’opposto di quanto richiesto…) ma c’è obliterare e persino traguardare che è molto sindacalese.

  2. Forse avrebbe dovuto essere un archiettonico “azzancati”?
    Comuque è un piacere leggere il burocratese spiccio rispetto ai testi fatti con il traduttore automatico! Vabbè, me ne torno a grippare la matita e a scurire il foglio con delle linee.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.