papa Francesco e gli omosessuali

Non è che di per sé sia così strano che un papa chieda una copertura legale per le coppie omosessuali. La cosa non ha nulla a che fare con la fede e la dottrina, ed è un secolo e mezzo che il papato non ha più un potere temporale e quindi non si deve preoccupare di fare leggi terrene.

Ma da quanto ho capito, la cosa interessante è che qui da noi tutti parlano di questa “apertura” come se fosse pensata per l’Italia, quando nel documentario Bergoglio parla in spagnolo…

5 comments

  1. Eh no, non mi minimizzare così Bergoglio. Come mai uno del calibro di Muller dice “Unioni civili? Io sono leale al Papa ma non è al di sopra della parola di Dio”.

    Un conto è dire che potere temporale e spirituale sono divisi, ben altro conto dire che il massimo rappresentante del potere spirituale avalli una visione temporale. Qui ho l’impressione che Bergoglio, in lotta durissima con molti settori della Curia, abbia volutamente soffiato sul fuoco per far venire allo scoperto qualcuno. Oppure è una mossa quasi disperata, di uno che ormai è messo all’angolo.

    • E’ vero, questa intervista per un documentario ha già suscitato grandi speranze o agitazioni direi un po’ ovunque nel mondo. Chiaro che i più entusiasti sono quelli meno pratici dei meccanismi vaticani, ma l’apprezzamento o il disprezzo sono ben distribuiti ovunque. Forse con l’eccezione di quel direttore che ha ordinato di non parlarne, ovviamente perché riteneva che ci fosse poca novità e i lettori si sarebbero annoiati.
      Però è bello vedere come ogni religione o confessione cambia in continuazione ma sempre dicendo di non cambare.
      Ed effettivamente se si dà credito a talune interpretazioni di Mt 8:5-13… non è cambiato proprio nulla. (poi magari il brano lo intitoleranno “il centurione moooolto buono” dovendo spiegare perché un centurione si agitava tanto per un servo malato, manco fosse un moderno gerarca che si proccupa per uno schiavo infetto di covid)

  2. è interessante il fatto che il discorso sia stato tenuto in spagnolo. In ogni caso io sono per i diritti civili degli omosessuali, bisogna sempre essere capaci di mettersi nei panni di persone discriminate per la loro sessualità e affettività, non è bello discriminarli per fare sentire a suo agio qualche parruccone ecclesiastico o di altro genere e Papa Francesco trovo che abbia fatto bene.
    (Preciso che vado a messa tutte le domeniche da 9 anni a questa parte… ma mi riservo una mia coscienza politica personale fondata sulla memoria storica).

  3. “è un secolo e mezzo che il papato non ha più un potere temporale”

    Beh, no; mi pare che recentemente un’italiana sia stata arrestata per essere estradata in Vaticano. Prova a dirlo a lei…

    Vero che il Papa non esercita direttamente poteri temporali, ma, se ben capisco, nomina chi li esercita; direi quindi che il papato li eserciti.

    http://www.vatican.va/content/francesco/it/motu_proprio/documents/papa-francesco-20181125_leggegoverno-cittadelvaticano.html

    e anche il Papa, leggendo l’art 1 comma 1 della legge fondamentale vaticana, che recita

    1. Il Sommo Pontefice, Sovrano dello Stato della Città del Vaticano, ha la pienezza dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario.

    https://www.vatican.va/news_services/press/documentazione/documents/sp_ss_scv/informazione_generale/legge-fondamentale_it.html

    direi che li detiene, anche se non li esercita.

  4. come si può pensare che la frase “ci vuole una legge per le unioni civili” sia pensata per l’Italia, che quella legge ce l’ha?