8 comments

  1. non credo che il problema sia l’interesse nella consultazione quanto il rimborso spese, che è fermo dal 1997 a 104€ per 3 giornate di lavoro.

    • beh, vuol dire che comunque chi sta a Milano non ha bisogno di 104 euro (a questo giro il lavoro non è certo molto)

    • Aggiungere la crisi COVID, please.

      @.mau.: secondo te storicamente quanta gente fa lo scrutatore per il Principio? Non dico ora, dico decenni fa…ti assicuro, per esperienza diretta, che erano già allora una esigua minoranza.

      • principio? mai pensato al principio. Banalmente, come scrivevo sopra, sono du’ euro per un lavoro che in questo caso ti obbliga a stare fermo per due giorni, ma non sarà pesante.

        • Non capisco la frase “L’interesse alla consultazione è sotto lo zero.” nel contesto di uno scrutatore, allora.

          Cmq, è un lavoro stressante, più di altri…ma il problema maggiore oggi è il virus.

  2. Mia sorella ha ricevuto dieci giorni fa notifica del messo comunale che la invitava ad andare all’ufficio elettorale in via Messina a ritirare il certificato di nomina a scrutatore. Operazione da farsi non prima di 48 ore, ma non oltre le 96 ore dalla notifica. Superato questo termine, avrebbero proceduto alla sostituzione. La cosa strana è che non è stato indicato il seggio, che mi fa pensare che li stavano chiamando per tappare tutti i buchi che potevano. Evidentemente, non hanno avuto molto successo (per la cronaca, mia sorella ha passato, causa paura Covid).

  3. Lunedì mattina sono andato a ritirare il certificato elettorale per mio padre, c’era una gran folla, molti a ritirare la nomina e almeno una cinquantina di persone (in gran parte molto giovani) che si presentavano come volontari per l’incarico di scrutatore.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.