Carne e dintorni (ristorante)

Sfruttando lo sbolognamento dei gemelli dai nonni, martedì sera Anna e io siamo andati a cena da Carne e Dintorni. Non c’era troppa gente, non so se perché siamo in agosto o per la paura Covid; peccato per la musica (tango) troppo alta, perché altrimenti sarebbe stato molto tranquillo.

Abbiamo preso un filetto argentino ai funghi (buono, ma non eccezionale) e un asado (venuto davvero bene), con verdure grigliate (il giusto); il tutto con una bottiglia di Vertigo Livio Felluga che meritava, basti vedere che ne ho bevuto mezza bottiglia (tanto siamo tornati a casa a piedi). Il conto non è certo economico, 94 euro in due, ma quello era da aspettarselo. In definitiva, se siete dei carnivori il posto può meritare una visita.

2 comments

  1. ottimo il Vertigo :-) Considerando la bottiglia e il filetto io faccio fatica a trovare un posto dove si spenderebbe di meno.

    • ma infatti non mi lamento. Mi pare che la bottiglia fosse 25 euro e il filetto 29, se vuoi l’asado a 22 è proporzionalmente più caro (poi c’erano 5 euro per contorno, 2 per l’acqua e 2 a testa di coperto)