c’è chi è oltre fase 2

È chiaro che i Poteri Forti bloccano queste notizie: il link della foto è tratto da Fanpage. D’altra parte, anche se in realtà l’incidente in bici probabilmente non c’è stato, è vero che il leader leghista è stato a Milano.

La domanda sorge spontanea: perché io non posso uscire dalla Lombardia per andare a trovare mia mamma ultraottantenne che vive da sola lassù sulle montagne piemontesi, e lui può pendolare tra Roma e Milano? (no, non dovete rispondermi, lo so perfettamente)

8 comments

  1. Guarda, la perfida Albione ormai ci sorpassa costantemente: guarda cosa sta succendendo con Cummings. Qui almeno possiamo dire che Salvini vive a Milano, dato che la residenza a mia saputa e’ a Milano. Meglio di Cummings.

  2. Se il lavoro lo richiede puoi andare dove vuoi, non ci sono limitazioni geografiche e non da oggi. Le limitazioni agli spostamenti dipendono dalle ragioni dello stesso, nulla di scientifico.

    • lo spostamento è possibile “per comprovate esigenze lavorative”. Qual è l’esigenza di trovarsi faccia a faccia a discutere, senza farlo in videocall? (Potremmo al più dire che le comprovate esigenze lavorative lo fanno andare a Roma, ma non sono così certo che il domicilio – non la residenza – di Salvini sia Milano)

      • Suo figlio vive a Milano, e studia in una scuola che ho valutato per l’iscrizione di mio figlio alle medie (scartata per evitare di incontrare Salvini a scuola). Sono sicuro che qualche anno fa fosse residente a Milano, non credo abbia cambiato, politicamente e’ un asset.

        Suvvia, fare una videocall e’ ben diverso che il vis-a-vis, lo e’ per me, e per cose al livello politico di Salvini lo e’ mooolto di piu’. Pur non stimando Salvini (eufemismo) io davvero non ci vedo nulla di che qui.

        • residenza != domicilio. (Sono certo che Salvini sia residente a Milano). Per il vis-à-vis, all’atto pratico è verissimo, ma ufficialmente no, e torniamo al punto iniziale.

      • Le modalità dell’attività politica non sono sindacabili e, per un politico nazionale, non sono limitate territorialmente. Inoltre non c’è l’obbligo di videocall per nessuno ma solo un “consiglio”. Insomma con i decreti attuali direi che tutto funziona.

          • Solo nel senso che la possibilità di muoversi anche tra regioni dipende dalle motivazioni dello spostamento, per tutti. Virus (e animali in genere) esclusi.