febbre

Secondo uno studio riportato da Scientific American, in un secolo e mezzo la temperatura media di un essere umano è scesa da 37 gradi a 36,4. Ora è finalmente chiaro il perché un maschio con 37,2 è moribondo.

4 comments

  1. E ovviamente SA non tiene conto del fatto che termometri corporei veramente precisi li abbiamo sì e no da una quarantina d’anni. Con le ciofeche che c’erano prima era già bello discriminare dai 37 ai 38 gradi.

    • non ci giurerei troppo, sia per la precisione attuale (almeno con quelli elettronici non sono mai riuscito ad avere dati certi) che per la scarsa precisione di una volta. Mentre facevo le ricerche per Numeralia ho visto che a fine ‘700 si era finalmente riusciti a fare qualcosa di decente.

  2. Io devo essere un tipo strano.
    Un giorno mi sentivo un po’ raffreddato ma sono andato a lavorare lo stesso. Tornato la sera a casa mi sentivo un po’ più stanco di quel che avrei dovuto. Mi misuro la febbre: ero sopra i 40°.
    Con più di 40° mi è capitato solo quella volta, ma con 38° o 39° spesso.
    Comunque erano strani anche i miei genitori e la mia pediatra: fin da bambino (ora ho passato i 50, anni non gradi…) mi hanno sempre detto che la temperatura corporea “sana” oscilla tra i 36° e i 37°. Boh,

    • io da liceale sono arrivato a volte a casa scoprendo di avere 39 e rotti. Adesso faccio più in fretta, non mi misuro la febbre :-)