E questo come spunta?

Mi è appena arrivato sulla casella di posta aziendale un messaggio da parte di sedicente «liuda baradina », con titolo «Thank you». Il messaggio è chiaramente uno spam: tanto per dire mi è stato inviato in Bcc e non in To. Fin qui insomma nulla di strano. Quello che è strano è che il testo del messaggio è «Maurizio Codogno Thank you for the help yesterday. Will keep in touch! Regards».

Ora, non è difficile per uno spammatore recuperare il mio nome e cognome se ha il mio indirizzo aziendale di posta elettronica, visto che c’è scritto. Però a questo punto tanto vale mandarmi il messaggio direttamente con un To:, cosa che darebbe anche più l’idea di un vero messaggio. E spero che Microsoft Exchange non abbia una metavariabile che venga tradotta con nome-e-cognome, perché quello sì che sarebbe un problema.

Qualcuno ne sa di più? Sarà solo un test da parte del nostro gruppo interno antispam?

Comments are closed.