Concessioni autostradali

Qualcuno che ne sappia mi può spiegare perché parti del testo delle concessioni autostradali siano secretate? Non credo che ci siano problemi per la sicurezza dello stato, e una concessione in teoria dovrebbe arrivare a seguito di una gara e quindi in modo trasparente.
(oh, è possibile che ci siano ragioni che io non conosco, per questo chiedo)

7 comments

  1. In generale le clausole secretate vengono imposte da una parte all’altra per evitare che un concorrente terzo venga a conoscere determinati dati che lo aiuterebbero (in altri mercati dove è in concorrenza con uno dei contraenti) ad avere un vantaggio competitivo.

    Delle clausole secretate all’italiana c’è solo da coprire le infamie, senza contare i vari fuori contratto (aka stecche) che devono essere *impressionanti*, e che in ultima analisi salveranno Autostrade dal massacro.

    • Repubblica dice che tra gli allegati secretati c’è il piano finanziario per gestire i costi previsti, perché potrebbe favorire i concorrenti sapendo come troverebbe i costi. Capisco la logica, ma a me cittadino importa sapere quanti soldi mettono e quando li mettono, non dove li prendono.

      • Infatti nel pubblico le clausole secretate non dovrebbero esistere (nel privato sono di fatto la norma).

        • Se non ricordo male le concessioni sono stipulare tra Anas e autostrade spa, entrambi soggetti privati, quindi il contenuto del contratto non può essere forzosamente reso pubblico e le clausole di segretezza impediscono a Anas di divulgare unilateralmente i contenuti degli accordi.

          • Secondo Wikipedia, dal 1995 al 2018 L’ANAS era un ente pubblico economico. Ora che è sotto FS non so, ma la concessione è precedente.

    • Non sono un esperto di diritto societario, ho citato la denominazione su Wikipedia perché è l’unica che ho trovato.