Davvero Wikipedia in italiano è fattoquotidianista?

Oggi Luca Sofri afferma che «c’è evidentemente un preponderante pensiero grillino/fattoquotidiano nella compilazione di molte pagine di Wikipedia sulla politica e l’attualità.» (Leggete per piacere tutto l’articolo, perché il suo ragionamento è un po’ più complesso).

Ora, è vero che su Wikipedia c’è sempre stata una componente di tifoseria politica varia, almeno da quando io ci collaboro (che è tanto tempo), e non è detto che le voci riescano a essere neutrali come dovrebbero. È anche vero che in questo momento storico i più arrabbiati sono i grillini/fattiquotidiani, e quindi è una cosa da aspettarsi: tanto per fare un esempio pratico, potete vedere questo intervento di doppia ripulitura (la prima frase tolta è di uno che ce l’ha con Grillo; ma le altre, a favore di M5S in generale, sono state inserite in maniera molto più subdola e sono purtroppo state presenti per mesi). Però quello che vedo io non mi sembra così eccessivamente filo-M5S. Può certo darsi che io guardi le pagine sbagliate, e sono pronto a riconoscere il mio errore se me lo fate notare. Qualcuno tra i miei ventun lettori mi saprebbe portare esempi pratici di voci che mostrano il pensiero grillino/fattoquotidiano?

Ah: «investire di più di quanto non si faccia in revisione, controllo e censura», come auspica Luca, significa investire in persone che si facciano un mazzo tanto per revisionare senza ottenerne alcun vantaggio pratico se non la soddisfazione personale di avere reso Wikipedia (e il mondo 🙂 ) un pochino migliore. Se qualcuno sa come fare, ce lo comunichi al più presto!

15 comments

  1. Non saprei che dirti, io quando ho bisogno di Wikipedia generalmente vado su quella tedesca, vivendo in Germania.
    Quello che ho notato è che le voci nuove, appena inserite sono spesso partigiane (sia pro che contro, e non solo in politica), talvolta anche fastidiose in tal senso, e migliorano, logicamente, con le revisioni, col passare del tempo.

    • Per determinati temi il tempo non migliora affatto le cose, anzi…

      Anche tra gli admin ce ne sono di impunemente faziosi e questo fa sì che determinate modifiche volte a rendere neutrale una voce non potranno mai passare, indipendentemente dalla buona volontà e dai toni pacati di chi le propone.

  2. “Neutrale” fa un po’ ridere, non solo ora che la politica segue la logica quasi binaria del calcio e non quelle della ricerca, insieme, della soluzione migliore. Non ci può essere una diffusa logica maggioritaria (inteso come sistema logico, non solo come legge elettorale, dove chi vince azzera gli altri) e una logica “neutrale” (intesa come rappresentanza di posizioni diverse e riconoscimento della loro equa dignità) allo stesso tempo.
    Ma mi chiederei anche se ci sono voci “ultraliberiste/piddine”, tanto per esseri sicuri che tutti siano rappresentati.
    Intanto vedo voci che più che neutre sono “limitate” ma mi guardo bene dal lamentarmene… sapendo che (altrimenti .mau. mi cazzia all’istante dicendo che) posso anche provare a dargli un po’ più di profondità quando ne avessi tempo e voglia…
    Ad esempio la pagina su wikipedia dedicata alla persona citata non riporta i suoi incarichi di partito che pure è bene conoscere giusto per sapere chi si lamenta di cosa. Sarà questo il modo “neutrale” di fare una voce oppure è quello che chiamo il modo “limitato”?

    • la pagina su Napolitano? Quello che ho visto è che manca la storia sui rimborsi degli aerei agli europarlamentari, più che altro.

      • No, quella su Luca Sofri. Non c’è una sola parola sulla sua attività di partito che non è esattemente quella del semplice simpatizzante. Se uno legge solo wikipedia sembra che si parli di un giornalista e questo, ad esempio, non permette di capire quasi nulla della sua produzione editoriale.
        Per me è un esempio di voce limitata o forse solo incompleta, ma a qualcuno potrebbe sembrare proprio il modo neutro di scrivere.
        Per altro su wikipedia ci sono delle voci di una qualità, un equilibrio e una profondità davvero fuori dal comune, ma non faccio esempi in pubblico perché sono su temi “controversi” e non vorrei che fossero “spianate” da qualche neutralizzatore di passaggio.

        • beh, io per esempio non so quale sia la sua effettiva attività di partito 🙂
          Comunque no, punto di vista neutrale nonsignifica omettere informazioni, ma tutt’al più omettere commenti personali sulle informazioni. Dire chessò che Sofri fa parte dell’Osservatorio PD sul giornalismo italiano è un fatto importante.

          • A scanso di equivoci, immagino tu facessi un esempio inventato, ma Sofri non fa parte di nessun Osservatorio PD né di niente PD.

          • Non so neppure se esista un Osservatorio PD sul giornalismo italiano, a dire il vero 🙂

            (D’altra parte, se esistesse e tu ne facessi parte ci sarebbe una fonte e avrei già inserito l’informazione con relativa fonte sulla voce su di te…)

        • Scusami, quale sarebbe la “sua attività di partito”? Magari se si trova pure una fonte aggiungiamo la “sua attività di partito”.

          • Non vedo come possa essere rilevante nella voce che il figlio della moglie si è candidato col PD. Quella intervista, poi, mi dice nulla. Ma magari ho perso qualche riferimento.

          • Non direi che non dica nulla che sia iscritto nel partito sin dalle sue origini (l’intervista è del 2009, ma con un po’ di sforzo potrai facilmente trovare riferimenti anche per il 2008 e 2007, suppongo, dato che l’intervistatore diede per scontato che Sofri fosse iscritto e Sofri non smentì).

            Vista la sua esuberanza internautica puoi sempre cercare altre dichiarazioni/interviste in cui palesi qualche suo impegno attivo per “il bene del partito”. Tanta pervicacia nel PD può far supporre che si sia anche impegnato attivamente nel partito in questi 10 anni. Basta cercare.

          • Io dovrei cercare qualcosa che non sapevo esistesse? Che anzi, sapevo che non esistesse? Non funziona così. Poi se non hai voglia di cercare questi incarichi interni al partito, pazienza, non è urgente modificare la sua pagina, se non interessa a te, figurati a me.

  3. Infatti sarebbe anche interessante sapere quali sono le voci “ultraliberiste/piddine”, quelle “populistiche/falsi invalidi”, quelle “pippo/pluto/giudaico/massoniche/complottiste”, ecc. ecc. ma le prime che, se avessi tempo/voglia/capacità, vorrei correggere sono quelle “limitate” o perché prive di informazioni importanti, e qui è facile, o perché chi ha scritto la voce non capiva di cosa stava parlando, e qui ci vuole più pazienza.
    Sempre che non inizino a comparire quelle “neutralizzate”, e allora ci vorrebbe molta più pazienza.