User Tools

Site Tools


parole:ipotesi

ipotesi

La parola “ipotesi” è greca, e fin qui non ci piove. Magari però non avete mai pensato che esiste un suo perfetto corrispondente latino: “supposizione”. L'etimologia è infatti dal greco hypo-, sotto, e -thesis, il porre. In italiano la parola è attestata a partire dal 1617, dal filosofo Giovanni Botero che lo usava con il significato di “congettura per spiegare fatti di cui non si ha una piena conoscenza”.

Di per sé non è che ci sia una differenza enorme tra l'uso matematico e quello comune: però una differenza c'è. Infatti per un matematico l'ipotesi è sì una supposizione, ma che lui considera vera. Attenzione: l'ipotesi non è vera, ma viene presa per vera, come ad esempio nelle dimostrazioni per assurdo, dove il matematico spera appunto di trovare una contraddizione.

L'ipotesi che troviamo nel discorso comune è invece molto più vicina al significato “filosofico” che ho riportato sopra. L'ipotesi viene infatti buttata lì come spiegazione, e nessuno si preoccupa effettivamente se sia vera o falsa: basta che sembri spiegare i fatti. La differenza di approccio col matematico si vede eccome!


iperbole - (↑ indice) - mantissa

parole/ipotesi.txt · Last modified: 2015/05/01 20:09 by xmau