User Tools

Site Tools


parole:razionale

Differences

This shows you the differences between two versions of the page.

Link to this comparison view

parole:razionale [2010/12/01 13:53]
xmau creata
parole:razionale [2011/11/23 21:43] (current)
xmau
Line 5: Line 5:
 La storia in questo caso è in effetti un po' strana. La parola latina //ratio// aveva infatti il doppio significato di "​ragione"​ (da cui "​raziocinio",​ ad esempio) e "​rapporto"​. In effetti, per i greci antichi un numero è razionale quando "si comporta bene", nel senso che può essere espresso come rapporto tra due quantità. Col tramutarsi del latino in italiano, i matematici hanno mantenuto il secondo significato della parola, mentre la nella lingua comune c'è stato uno spostamento di significato ma anche di suono. il gruppo //tio//, che nel tardo latino si pronunciava già //zio//, è infatti diventato //gio//. A questo punto però i filosofi si sono un po' arrabbiati, perché non potevano più usare la parola che si era per così dire imbastardita;​ dire "​l'​uomo è un animale ragionevole"​ poteva infatti dare l'idea di persone che capissero quando non valeva la pena continuare a discutere. Così sono tornati a prendere il termine più vicino al latino... cioè quello che i matematici hanno sempre usato. Una rivincita, anche se a dire il vero la prima occorrenza della parola in matematica si ha col Tartaglia, quindi a metà del Cinquecento. Ma è solo perché i filosofi scrivono di più e non buttano mai via nulla! La storia in questo caso è in effetti un po' strana. La parola latina //ratio// aveva infatti il doppio significato di "​ragione"​ (da cui "​raziocinio",​ ad esempio) e "​rapporto"​. In effetti, per i greci antichi un numero è razionale quando "si comporta bene", nel senso che può essere espresso come rapporto tra due quantità. Col tramutarsi del latino in italiano, i matematici hanno mantenuto il secondo significato della parola, mentre la nella lingua comune c'è stato uno spostamento di significato ma anche di suono. il gruppo //tio//, che nel tardo latino si pronunciava già //zio//, è infatti diventato //gio//. A questo punto però i filosofi si sono un po' arrabbiati, perché non potevano più usare la parola che si era per così dire imbastardita;​ dire "​l'​uomo è un animale ragionevole"​ poteva infatti dare l'idea di persone che capissero quando non valeva la pena continuare a discutere. Così sono tornati a prendere il termine più vicino al latino... cioè quello che i matematici hanno sempre usato. Una rivincita, anche se a dire il vero la prima occorrenza della parola in matematica si ha col Tartaglia, quindi a metà del Cinquecento. Ma è solo perché i filosofi scrivono di più e non buttano mai via nulla!
 ---- ----
-←[[parole:​radice]] - [[parole:​|(↑ indice)]] - [[parole:tangente]]→+←[[parole:​radice]] - [[parole:​|(↑ indice)]] - [[parole:retto]]→
parole/razionale.txt · Last modified: 2011/11/23 21:43 by xmau