C’è chi vola alto

Silvia mi ha segnalato questo articolo della Stampa (copia archiviata), che spiega al volgo cosa succede quando un aereo supera il muro del suono e come evitarlo: volando al di sopra dei 36000 piedi di altezza, cioè 11000 chilometri. In effetti a quell’altezza non si sente nulla.

2 comments

  1. Dice “_poco meno_ di undicimila chilometri”, e 10.989 km è effettivamente poco, se consideri che il diametro dell’universo è di qualche decina di miliardi di anni luce, no?

  2. E in effetti tutto l’articolo fa tenerezza, col cercare di darsi un tono scientifico e formale (“il velivolo in questione”, “quali corpi possono determinarlo”…) quando poi contiene l’errore dei tre ordini di grandezza, ma anche varie ingenuità e vere sciocchezze: la velocità che “rompe” l’aria, la velocità del suono data come valore assoluto, il cono di Mach definito come una “grandezza” e così via.