Italo Ghersi, chi era costui?

Molti amanti della matematica ricreatica conoscono il manuale Hoepli Matematica dilettevole e curiosa, scritto da Italo Ghersi. Ne ho anche parlato qui nelle Notiziole. Beh, mi è capitato di scoprire che tre mesi fa su Goodreads che una trisnipote di Ghersi mi aveva scritto chiedendomi se avevo altre informazioni: la mia risposta è stata “purtroppo no”. Poi ho provato a fare qualche ricerca e la risposta continua ad essere “purtroppo no”.

La cosa è davvero incredibile. Si sa che Italo Ghersi era un ingegnere. Ho scoperto che scrisse una quantità incredibile di manuali Hoepli, da Metallocromia : colorazione e decorazione dei metalli per via chimica ed elettrica al Manuale del ciclista, da un Ricettario industriale a un Ricettario domestico, da Monete, Pesi e Misure Inglesi a Metodi facili per risolvere i problemi di geometria elementare (se siete curiosi lo trovate su archive.org. Ma nei manuali Hoepli non si trova nemmeno una riga di biografia. Una ricerca un po’ più ad ampio spettro mi ha fatto scoprire che negli Usa, chissà perché, la I di Italo era diventata una J: con “Ghersi, J.” si ritrovano infatti i suoi libri (vedi Worldcat Identities e Open Library). Da qui ho scoperto data di nascita e di morte: 1862-1925. Poi nient’altro. Niente su Wikipedia, niente sul Dizionario Biografico Treccani. Sembra impossibile, eppure è così.

Post Scriptum: tra i misteri legati a Ghersi c’è anche il fatto che tutte le fonti indichino che la quinta edizione di Matematica dilettevole e curiosa sia del 1988, mentre quella in mio possesso (che è la quinta edizione, sì) è datata 1978…

14 comments

    • guarda, ho pensato di cercare la Fondazione Ulrico Hoepli che effettivamente esiste ma sta in Svizzera. (sede a Zurigo). Hoepli libreria mi sa non sappia nulla: mentre negli anni ’80 c’erano ancora le ristampe anastatiche dei vecchi volumi, oramai sono fuori commercio quasi tutti. (Nulla di strano, è roba ovviamente datata)

    • no, non lo conosco. Però sono pragmatico: se le edizioni del 1900 (che si trovano su archive.org) non mettono dati biografici e quella del 1978 (in mano mia) non mette dati biografici, perché dovrebbe farlo quella del 1929? Al momento l’ipotesi più fattibile resta sempre Ossola, ammesso che riesca a consultare quel volumone.
      (Ho anche dato un’occhiata all’archivio storico La Stampa, ma niente da fare…)

  1. Credo di avere più di un manuale di Italo Ghersi a casa (anche se ne avevo completamente dimenticato il nome…). Quando torno a Napoli vedo cosa trovo!

  2. ciao Mau, cercando notizie su Ghersi nel web ho trovato questo tuo blog. Sto studiando per la mia tesi il Ricettario Domestico di questo autore e, naturalmente, il mio relatore mi ha chiesto di elaborare una biografia (…o meglio quello che trovo sulla sua vita, data la mole alquanto esigue di notizie su di lui!). Ho notato che hai avuto dei contatti con una sua trisnipote, ti dispiacerebbe darmi delle referenze così che io possa contattarla??
    P.s. “Libri d’Italia” curato da Ossola è presente anche nella biblioteca di studi umanistici dell’Università Statale di Milano, ho trovato scritto solo che la famiglia è originaria di Santa Margherita Ligure..

    • @Deborah: ho solo avuto un contatto su Goodreads, posso farle il tuo nome ma non garantisco nulla…