Il solito test di personalità

Erano cinque anni – l’ultima volta ne parlai qui – che non provavo un test di personalità Myers-Briggs Type Indicator per vedere che tipo sono.
Secondo questo test sarei di tipo INTJ (“Mastermind”, ma anche “Strategist”). Solo che non mi è piaciuto che la risposta fosse data senza un minimo di valutazione numerica (altrimenti che INxx sarei?) e allora ne ho provato un altro consigliatomi dalle mie fonti preferite. In questo caso il risultato è ugualmente stato INTJ, e le percentuali relative sono state Introvert(44%) iNtuitive(25%) Thinking(25%) Judging(1%) (che l’ultimo asse abbia 1% significa che dal test non si riesce bene a capire se sono davvero INTJ oppure INTP, per la cronaca).
Per curiosità ho provato a rispondere come avrei fatto trentacinque anni fa, da quindicenne: il risultato è stato ISTJ (“Inspector” o “Examiner”), e più precisamente Introvert(67%) Sensing(12%) Thinking(12%) Judging(11%). La differenza fondamentale è che a quanto pare da ragazzino ero più concreto e invecchiando sono diventato più astratto, oltre che fidarmi un po’ meno delle mie intuizioni e fare un po’ meno piani.
Decidete voi se mi riconoscete in quel tipo di personalità: citando da Wikipedia,

Gli INTJ sono persone molto analitiche. Come gli appartenenti al gruppo INTP, si trovano meglio a lavorare da soli piuttosto che in una squadra e normalmente non sono socievoli come la maggior parte delle persone. Tendono a non mettersi in mostra, ma sono pronti a prendere una posizione di comando quando nessuno vuole prendersi la responsabilità oppure quando il capo dimostra di non essere all’altezza del suo ruolo. Normalmente tendono a essere persone molto pragmatiche e logiche, spesso con una tendenza individualistica e con poca tolleranza per una eccessiva emozionalità. Normalmente non sono sensibili alle frasi fatte e non riconoscono l’autorità basata sulla tradizione, sul grado o su un qualche tipo di titolo.

P.S.: la diminuzione della mia tendenza all’introversione è stata probabilmente il risultato di una faticaccia mia: ma mi ha fatto ricordare la battuta sulla differenza tra un matematico introverso e uno estroverso. Non la sapete? Quando parla con qualcuno, il matematico estroverso guarda i piedi dell’altro…

6 comments

  1. Anni fa, quando lavoravo in una nota azienda americana, assieme a vari colleghi avevo fatto quello ufficiale con psicologi della Myers-Briggs venuti appositamente dagli Stati Uniti, e c’era voluto parecchio tempo per rispondere a domande e controdomande dei questionari, seguiti poi da una giornata di discussione dei risultati. Prima di iniziare ero molto scettica ma poi mi ero ricreduta perché i profili delle persone rispecchiavano in modo molto preciso le diverse personalità. Ricordo che ci avevano detto che tendenzialmente il tipo di profilo non cambia nel corso della vita: se “ricalcolato” in periodi diversi, usando metodi appropriati (quindi con domande di controllo ecc.) di solito viene riconfermato.

  2. @silvia: sembra che la maggior parte di chi fa questi test nei socialcosi (e quindi lo faccia volontariamente) sia INqualcosa. Ma non è che sia tragico essere polarizzati: non c’è un tipo migliore e uno peggiore, ma ciascuno ha le sue qualità. Diciamo che come INTJ non puoi fare il politico ma al limite il Rasputin.

  3. Sull’introversione, c’è sempre Feynman che ci ha indicato la strada, dai 😉
    Per quanto riguarda i test in sè, una sera mi sono divertito a farne un po’ in sequenza, rispondendo direi il più sinceramente possibile alle varie domande. La maggioranza erano in netto disaccordo fra di loro ^^ E soprattutto uno che si vantava di essere “basato sulla migliore ricerca psicologica disponibile e misurante dimensioni ben evidenti nei dati, a differenza del Myers-Briggs” mi definiva come un medioman, non più lontano del 60° o 40° percentile dalla media in quasi tutto.
    E questo, fidatevi, NON è proprio vero 😀
    Insomma, ho scarsissima fiducia in tutta questa roba, ma è bello vedere come quelli che più s’imbrodano falliscano miseramente (mentre un paio dei Myers-Briggs direi che avevano un minimo di consistenza e potrei quasi dire “ci prendevano”)

  4. A me viene sempre ENTP (E col 44% nel test più fine). Detto questo, a me me pare ‘na strunzata, la versione pseduoscientifica dell’oroscopo.

  5. A me viene sempre ENTP (E col 44 per cento nel test più fine). Detto questo, a me me pare ‘na strunzata, la versione pseduoscientifica dell’oroscopo.