Friday, 24 March 2017
  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Dati di vendita:Per i curiosi, nel 2013 sono state ancora vendute 230 copie di Matematica in relax, e ne sono state mandate al macero 26 fallate. Rimangono ancora 258 copie a magazzino: ...
  • concorro al premio Peano 2011:Come potete vedere qui, il mio libro è tra i tanti che concorrono all'assegnazione del premio Peano 2011, indetto dall'associazione torinese Mathesis. Se andate su questa pagina e avete voglia, potete ...
  • il libro al Festival della Scienza!:Oggi alle 18 sarò a parlare del libro al Festival della Scienza a Genova. Allegate a questo post ci sono anche le slide (in formato .pptx, mi spiace...) annotate ...
  • segnalazione su Donna Moderna:Non so se il testo sia anche apparso sulla rivista in edicola, però sulla versione Web di Donna Moderna trovate questa pagina dove Laura Carcano (ciao!) ha segnalato anche il ...
  • recensione su La Provincia di Cremona:A dire il vero la recensione è stata pubblicata più di un mese fa, il 26 giugno: ma sono estremamente in ritardo con tutto, quindi ve la segnalo solo oggi.
Home » nel mondo reale » recensione su La Provincia di Cremona

Recensione su nybramedia.it

Armando Adolgiso, nel suo sito Nybramedia, racconta di tante cose. Una delle sezioni è Cosmotaxi, che (Armando stesso spiega) «presenta tutti i giorni notizie – avvalendosi anche di dichiarazioni di autori – su pubblicazioni editoriali (poesia lineare esclusa), discografiche, mostre, concerti, novità teatrali e cinematografiche, rassegne, convegni umanistici e scientifici.»

Non so cosa sia la poesia lineare, ma so che oggi Cosmotaxi presenta la recensione di Matematica in relax, compresa di intervista in due domande al sottoscritto!

3 commenti per ora.

  1. lo scorfano says:

    L’aneddoto finale, che non conoscevo, è strepitoso. La tua risposta su come viene insegnata la matematica a scuola è perfetta. Sul fatto che in un’interrogazione di italiano ci si possa arrampicare sugli specchi avanzo invece le mie perplessità.

  2. .mau. says:

    non certo in un’interrogazione di grammatica, ma se si parla di letteratura uno bravo ce la può anche fare. Se vuoi è poi la solita storia; uno farebbe meno fatica a studiare, ma è una questione di principio.

    Aneddoto mio: all’inizio nei compitini scritti di storia dell’arte al liceo mi preparavo tutti gli appunti nei microfoglietti; poi ho capito che facevo più in fretta ad appiccicarmi un po’ di nozioni…

  3. lo scorfano says:

    Vabbè, domani che ho tempo mi metto lì e provo a scrivere perché, secondo me, è una leggenda quella secondo cui si può inventare qualcosa in un’interrogazione di letteratura (una mia interrogazione di letteratura, s’intende… 😉 )