Rimborsopoli

A me dei “tagli allo stipendio” dei cinquestelle non mi è mai importato molto. Considerando tutti i rimborsi spese che restano loro, non avrebbero comunque fatto chissà quale sacrificio; il fatto che manchi un cinque-sei percento dei soldi promessi è un loro problema, proprio come quello dei soldi che i parlamentari PD non avrebbero dato al partito.

Quando però leggo le giustificazioni allora sì che mi arrabbio, perché fare un bonifico, postare lo screenshot sul sito e poi annullare il bonifico, oppure lamentarsi perché l’impiegato allo sportello bancario ha messo la data sbagliata sul timbro della ricevuta (come se non si vedesse la data reale dall’estratto conto…), significa che quelle persone l’honestà non sanno nemmeno dove stia di casa. Il che significa che M5S stravincerà le prossime elezioni, nonostante gli sforzi di Berlusconi (sì, sono complottista. Che le Iene abbiano tirato fuori la storia adesso per me non è troppo casuale)

6 comments

  1. Quando mi fanno un bonifico mi arriva l’avviso sulla mail (e sull’app della banca…).
    Questi che so’ telematici 3.0 (per dire) hanno bisogno dello screenshot? Nessuno controllava che poi fosse stato fatto davvero?
    Non ci credo neanche se lo vedo.

    • io mi chiedo solo cosa abbiano fatto nei quattro anni precedenti, ma magari sono tutti indietro solo nei pagamenti 2017.

  2. L’honestà fa toscano :).

    Cmq non mi tirare fuori anche tu la storiella “le notizie a bomba orologeria” per favore.
    Una scorrettezza (ed un illecito a livello di partito, dato che si sono impeganti formalmente a questo impegno al loro interno) rimane un atto moralmente grave sempre. Non lo rende meno grave ora, anzi, per me è meglio dirlo ora perché poi la gente dimentica.

    • come ho scritto, la scorrettezza c’è solo stata nel 2017 o anche in passato? Se c’è stata anche in passato, com’è che nessuno se ne è mai accorto?

    • aggiungo che la mia ipotesi è che a M5S nessuno abbia mai davvero controllato, fidandosi evidentemente dell’honestà dei portavoce, altrimenti avrebbero bloccato tutti PRIMA delle parlamentarie.

      • Non è una ipotesi, ma un fatto, che nessuno abbia mai controllato, lo dimostrano i fatti accaduti, oggi come nel 2017.

        Quello che rimane una ipotesi sono il motivo di tale omissione: tacito accordo per ricompensare e fidelizzare deputati evitando cambi di casacca oppure semplice pressapochismo?
        Anche qui, lo sapremo alle prosime elezioni, se il casino si ripete (e non è detto che dovremmo aspettare molto).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *