Polacchi brava gente

Leggo che il parlamento polacco ha approvato una legge che condanna fino a tre anni chi definisce “polacchi” i campi di sterminio nazisti o sostiene una complicità della Polonia nei crimini del Terzo Reich.

Non so cosa succederà se qualcuno scriverà “i campi di sterminio che Hitler fece costruire nel territorio polacco e nei quali vennero anche assoldati cittadini polacchi come addetti”: per fortuna, almeno per il momento, non mi devo porre il problema. Quello che però non capisco è perché – nel caso di affermazioni false – non sarebbe bastata una denuncia per diffamazione. O meglio: capisco che quella legge nasce per dimostrare chi è il più forte.

9 comments

  1. Il parlamento (e il governo) polacco sono in mano ad un partito ultra-nazionalista e populista che le nostre destre gli fanno un baffo.
    Quindi la notizia è forse triste ma non particolarmente sorprendente. 🙁

  2. Direi che vi sono due motivi validi: l’uno, che probabilmente la legge polacca prevede pene assai inferiori ai tre anni per il reati di diffamazione; l’altro, che la la diffamazione è un’altra cosa.

  3. però si potrà continuare a parlare di pogrom condotti dai polacchi