Lavori fatti a regola d’arte

strisce a metà Qualche mese fa hanno fatto dei lavori nella via dove abito, e hanno bucato la strada (e il marciapiede). Alla fine dei lavori hanno fatto un’asfaltatura provvisoria per aspettare che il terreno si assestasse, e poi hanno riasfaltato in maniera corretta. Infine hanno ridisegnato le strisce blu nel pezzetto di nuovo asfalto.

Peccato che mancasse anche un po’ di colore per due o tre metri prima dell’inizio dell’asfalto nuovo: immagino che fosse stato cancellato dall’attrito della terra tolta per fare il buco. Come si può vedere dalla foto, quei metri sono rimasti come prima: lo stesso dall’altra parte della strada. Inutile dire che lo spazio era libero, perché erano stati messi cartelli col divieto provvisorio di sosta. Quanto sarebbe costato, in tempo e materiale, continuare a disegnare la riga? E perché non è stato fatto?

3 comments

  1. Chi fa la striscia appartiene ad un gruppo totalmente distinto come gestione ed organizzazione a chi fa il buco. Il secondo è di una impresa appaltatrice, il primo nel caso di Milano è del comune. E’ proprio il caso di dire che sono linearmente indipendenti :).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *