Scioperi mediatici

Nei giorni passati sembrava che oggi ci sarebbe stata l’apocalisse, altro che la fine del calendario Maya. Tutta l’Italia sarebbe stata bloccata da uno sciopero dei trasporti di 24 ore, tanto che il ministro ha decretato di accorciarlo a 4 ore. Poi uno va a vedere il sito dell’ATM qui a Milano e scopre che la metropolitana circola regolarmente: persino la lilla che essendo automatica è la prima a bloccarsi, non ho mai capito perché.

In realtà lo sciopero sarebbe generale, con una serie di rivendicazioni che vedete qui a fianco dove manca solo la fine della fame nel mondo e la creazione di una colonia umana su Marte, ma soprattutto è stato indetto dai sindacati di base. Io ho come il sospetto che questo tipo di sciopero, a differenza di quelli di categoria, venga da loro indetto senza pensare affatto di scioperare ma solo per generare il caos con tutti gli annunci nei media. Fateci caso anche voi la prossima volta.

10 comments

  1. La differenza vera è determinata da chi lo sciopero lo indice.

    Questa caciara è tipica dei CUB, che al pari di quando esisteva rifondazione comunista devono (almeno sul piano rivendicativo) fare gli effettivi ineressi della base (mica come la quadruplice che ormai non si prende neppure più la briga di mantenere le apparenze). E’ tutto qui.

    Il problema cmq è che l’utonto non può fare affidamento che non si muova foglia per il semplice motivo che chiunque può aderire allo sciopero all’ultimo momento, e solo chi lavor in ATM può sapere come vanno le cose (il tamtam degli sms/whatsapp prima degli scioperi per concordare la linea).

    • nì. Almeno sugli scioperi generali (in quelli di settore possono esserci dinamiche diverse) puoi aspettarti che uno sciopero CUB tolga al più un po’ di bus per strada ma non la metropolitana, a parte la lilla appunto.

  2. Concordo con @mestesso. Questi scioperelli indetti da quei sindacati che hanno 3 iscritti (il presidente, il segretario e il tesoriere) sembrano smuovere mari e monti, ma in definitiva ci partecipano in 3 (gli iscritti, giustappunto). Solo che certi enti (ATM, ma anche Trenimerditalia) quando sentono aleggiare la parola “sciopero” annullano tutte le corse – e magari il personale è lì in stazione a giocare a carte perché non hanno nessun mezzo assegnato.

    • la riga che intendo io è

      27/10/2017 27/10/2017 CUB/SGB/SI-COBAS/USI-AIT/SLAI-COBAS Generale SCIOPERO GENERALE SETTORI PUBBLICI E PRIVATI AEREO: DALLE 10.00 ALLE 14.00; FERROVIARIO, TPL, MARITTIMO: DALLE 09.00 ALLE 13.00 Nazionale 07/07/2017 13/07/2017 09:07

      che poi ci siano anche scioperi di altri settori da parte di altre categorie è irrilevante in questo contesto.

    • (ah, ovviamente in quel sito ci sono gli scioperi che interessano al ministero dei trasporti. Ma c’è anche stato sciopero della scuola per esempio, e che lo sciopero sia generale lo si può anche leggere qui, dove “PD” significa “Padova” e non “Partito democratico”)

  3. Intendevo dire che lo sciopero che blocca la nazione tutta e la trascina nella cupa miseria produttiva è quello FILT-CGIL/FIT-CISL/UILTRASPORTI – Trasporto merci PERSONALE IMPRESE TRASPORTO MERCI, LOGISTICA E SPEDIZIONE – 24 ORE: DALLE 00.00 ALLE 24.00 (che non è stato limitato nel suo infruriare) non quello del trasporto pubblico di una città o dell’altra.

Leave a Reply to mestesso Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *