Specchio dei tempi è in fase calante

Se siete piemontesi, sapete certamente che cos’è Specchio dei tempi: la rubrica di lettere nella cronaca cittadina de la Stampa, presente da decenni sempre nello stesso formato. L’altra settimana ero in montagna in vacanza con i gemelli, acquistavo tutti i giorni il giornale per far passare un po’ il tempo, e mi sono anche rimesso a leggere la rubrica. Un giorno tra le lettere ne ho trovata una che si lamentava del compito di matematica dato alla maturità scientifica. Non so come mai l’autore l’avesse spedita un mese e mezzo dopo l’esame, ma tant’è. Sempre perché non avevo nulla da fare, ho preso il tablet e ho mandato una risposta che qualche giorno dopo è stata pubblicata. (Nota: non è poi così difficile farsi pubblicare, ci ero riuscito già trent’anni fa: il trucco è scrivere in modo acribico). Un tempo mi sarebbero arrivati i messaggi degli amici piemontesi che avevano visto la lettera: stavolta niente da fare… È assodato che ormai la rubrica è diventata residuale.

7 comments

  1. Varrebbe quindi la pena di postare qui la tua lettera… a me interesserebbe, perche’ ho una figlia che ha fatto proprio quest’anno la maturita’ scientifica.
    Circa la Bosiarda, pur non essendo piemontese e da qualche anno trapiantato in UK, e’ l’unico giornale italiano che leggo (online), oltre a Il Post. Gli altri mi rendono di cattivo umore.

    • non è che ci sia molto, visto comunque il pubblico a cui mi rivolgevo. La lettera originale è l’ultima della rubrica del 29 luglio, la mia risposta l’ultima del 2 agosto.
      Il punto fondamentale è che la difficoltà non era tanto nei conti da fare (i risultati che non erano alla portata di uno studente erano stati esplicitati nel testo) quanto nell’avere la testa per accorgersi di quello che c’era da fare; e comunque restava l’esercizio “standard” come backup per i più timorosi.

  2. Acribico!! Ho dovuto usare Wikipedia per scoprire cosa vuol dire! E sono laureato seppure in una facoltà che voi matematici disprezzate (ingegneria) e faccio un mestiere disprezzato da tutti (docente).
    Scrivi come mangi! Ehm, però forse è proprio così che mangi…… :-))

    • @Giuseppe: “acribico” è un inside joke (per la cronaca, quando due anni fa fui definito acribico dovetti andare anch’io a cercare la parola sul dizionario)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *