Il Javascript di Facebook

Mentre salvavo su archive.is una copia dello status Facebook del senatore Bartolomeo Pepe per usarlo nel post di ieri, ho dato un’occhiata alla lista dei file scaricati per arrivare al risultato finale. C’erano diversi javascript di centinaia di KB ciascuno: immagino che in totale gli islandesi si siano dovuti scaricare svariati megabyte di programmi (che poi vengono eseguiti in locale, ricordo). È vero che probabilmente quando usa Facebook non deve sempre ricaricare tutto, ma comincio a capire perché da telefonino (e senza app, che ciuccia ancora di più…) ci vada sempre una vita prima di riuscire a vdere qualcosa. Ragione di più per usarlo il meno possibile 🙂

4 comments

  1. That’s the modern web for you.

    Fai un esperimento, o due:

    * prova a vedere quanta roba carica un qualsiasi quotidiano online (il mio preferito è il corriere), con o senza un ad-blocker
    * installa no-script e vedi quanto web funziona ancora…

  2. F12 (visualizza tool di sviluppo), network, abilita “preserve log” e poi f5.
    Solo questa pagina sono 51 file, 623kB…

    • ecco. Pensa che qui il javascript che c’è è quello di WordPress standard e non c’è nulla di pubblicitario o altro 🙁

  3. per analizzare quanto traffico c’è dietro una pagina consiglio una visita a questi due siti
    urlscan.io e urlquery.net
    Riportano anche se qualcuno degli script invocati viene da angoli poco igienici di internet