Corsera, navigazione anonima e video

Stavo guardando un articolo del Corsera in navigazione anonima, quando sono arrivato al punto in cui ci sono due video. Solo che al posto del video c’era una finestrella nera con la scritta (in bianco)

Per visualizzare il contenuto video disattiva
la protezione antitracciamento in modalità Navigazione anonima
(MENU > IMPOSTAZIONI/OPZIONI > PRIVACY)

Ora, a me dei video non è mai importato nulla, anzi mi arrabbio se mi capita di cliccare per sbaglio su un link che ne fa partire uno automaticamente. Quello che mi chiedo però è perché in via Solferino hanno deciso che i testi si possono guardare in anomino ma i video no. Qualcuno ha idea del motivo?

8 comments

  1. Per me, per non perdere traffico ma spingere comunque le persone a non navigare anonime, che impedisce la profilazione pubblicitaria da parte dei siti.

  2. I video sul corsera vengono sempre inclusi in video pubblicitari, o meglio il video pubblicitario ne include uno non pubblicitario. I video non vengono scelti dal corsera, ma dalla ditta concessionaria di pubblicita’ che vende gli spazi in base al target raggiunto dal video. E’ essenziale quindi che non ci sia anonimizzazione.

      • Perche’ G possiede sia la concessionaria di pubblicita’ che l’erogatore del servizio, sono due tasche dello stesso cappotto che si comunicano fra loro. Nel caso del corsera le due cose non coincidono.

          • No Google si fida del fatto che non sia Google stessa a ricaricare mille volte un video con un bot senza il discrimine dello “user agent” a far capire che si tratta di un reload della stessa sorgente.
            Sarebbe come uno che bara al solitario.
            Nel caso di soggetti divergenti (diciamo io e te) se io metto i video sul mio sito e tu mi dai 10 cent ogni visualizzazione, io posso creare facilmente un bot che lo ricarica all’infinito a saturazione della banda e a fine giornata tu mi devi un capitale. Se il chiamante non è anonimo il giochino si può disinnescare con facilità. Invece mettere su un bot che chiami i video da sources diverse è più costoso del guadagno pubblicitario .

  3. La stessa cosa succede su vari altri siti di testate giornalistiche (Repubblica, Gazzetta…). Curiosamente l’avviso appare esattamente identico in tutti quelli che ho incontrato.
    Chissà che qualcuno più smaliziato non riesca ad escogitare un trucchetto per tornare a farli funzionare…