_Alice in Puzzle-Land_ (libro)

[copertina] La Dover ha da poco ristampato, come sua abitudine a prezzo abbordabile, uno dei tanti libri di Raymond Smullyan, matematico noto per essere uno dei principali esponenti della corrente “esperti di problemi di logica”. In questa sua opera (Raymond Smullyan, Alice in Puzzle-Land : A Carrollian Tale for Children Under Eighty, Dover 2011 (1982), pag. 192, $12.95, ISBN 978-0-486-48200-2), come dice il nome stesso, Smullyan si ispira ai libri di Lewis Carroll con protagonista Alice: i problemi hanno pertanto come personaggi il Cappellaio Matto, la Lepre Marzolina, lo Jabberwocky, il Cavaliere Bianco, Humpty Dumpty e via discorrendo. Smullyan è delizioso e molto carrolliano nel testo: ma lo dice anche nel sottotitolo, “una storia carrolliana per bambini fino a ottant’anni”. Insomma è un piacere leggerlo anche senza darsi la pena di risolvere i problemi: questo va benone per uno come me che dopo un po’ si ingarbuglia nelle definizioni. Per esempio, la “logica attraverso lo specchio”, con la differenza tra quello che si crede esser vero e quello che è vero, dopo un po’ fa venire il mal di testa… A differenza dei classici libri smullyaniani che si occupano principalmente di quizzini logici, ci sono anche un paio di capitoli di “problemi per cui non serve l’algebra”, semplici problemi aritmetici che possono per l’appunto essere risolti con un po’ di attenzione e di conti ma senza dover scrivere un sistema di equazioni. Lettura insomma piacevole.

2 comments

  1. Di Smullyan ho letto (molti anni fa) “Qual è il titolo di questo libro?”, e lo ricordo come il libro di logica più illuminante che abbia mai letto (insieme a “Godel, Escher e Bach”, ovviamente). So che Smullyan ha scritto molto altro, ad esempio i “Chess Mysteries of Sherlock Holmes”, ma non mi pare che siano mai stati tradotti in italiano. Che tu sappia, è prevista per caso qualche uscita in futuro?
    Ciao e grazie.
    Raffaello Campagna

  2. @raffaello che io sappia, nessuno pensa di tradurre Smullyan, mi spiace. So che RBA Italia aveva tradotto nella sua collana Sfide Matematiche
    – Donna o tigre?… e altri indovinelli logici, compreso un racconto matematico sul teorema di Godel
    – Satana, Cantor e l’infinito e altri inquietanti rompicapi
    oltre a Qual è il titolo di questo libro?, ma non so se puoi ancora trovarli in giro.