La metro gialla è ripartita

Ieri pomeriggio alle 17 la circolazione sulla metro gialla tra Maciachini e Centrale è ripartita: su entrambi i binari, fermandosi regolarmente alle due stazioni di Zara e Sondrio, solo con un limite di velocità a 20 km/h (cosa strana, dicono al forum di MilanoTrasporti, visto che la marcia a vista è a 15 all’ora) per un paio di giorni. A dire il vero ieri sera alle 20.45 c’erano ancora quattro bus del servizio sostitutivo; pensavo che facessero circolare i treni solo nelle ore di punta e lavorassero di sera, e invece a quanto pare no.
È vero che probabilmente la galleria non era tanto stata riempita dal Seveso quanto dalla tubatura che si è spaccata, e quindi fango non ce n’era tanto; è vero che probabilmente hanno cannibalizzato la strumentazione di segnalazione dal prolungamento verso Comasina, che per fortuna era quasi terminato. Però bisogna dire che per una volta ATM ha lavorato bene. Ah, non credo ai dietrologi che affermano che il sindaco ha espressamente chiesto di dipingere la situazione come più grave in modo da fare bella figura con le elezioni vicine. Secondo voi qualcuno a marzo si ricorderà dei “tempi rapidi”?

5 comments

  1. @mfisk: manco avevo scritto il testo da mettere dentro il tag, se per questo!

  2. Lavorato bene? Uhm. Parliamo dei 25 minuti di attesa per 29/30 e 9, oppure della 90/91 che non c’è oppure arriva a grappoli, della metropolitana rossa aspettata altri 20 minuti? Non credo che le cose siano slegate. Diciamo che hanno risolto un po’ meno della metà dei problemi.

  3. @xlthlx: che la gestione ATM in genere faccia schifo è ben noto, e che saltino le corse dei tram e dei bus pure. Però non penso che abbiano tolto tram e filobus per mandare gli autisti a lavorare nella metro, no?