Intervista del Presidente Berlusconi con la CNN International

| 16 Comments | No TrackBacks

Il titolo non l'ho inventato io: è sul sito del governo, e quindi posso immaginare che rifletta esattamente quanto pronunciato dal PresConsMin.

Essendo io notoriamente una persona di parte, mi limito a commentare la terzultima e la penultima delle domande fattegli dalla CNN (chi vincerà mercoledì non è un mio problema). Sul caso Mills, posso dare il beneficio del dubbio sulla sua affermazione che «hanno inventato che il presunto reato si sarebbe compiuto non nel momento del ricevimento dei soldi da parte del signor Mills, ma nel momento in cui il signor Mills ha cominciato a spendere questi soldi». Non sono un esperto legale. Certo che vedere che una persona più che innocentissima - come il PresConsMin si dipinge - si lamenti che non può avvalersi la prescrizione non getta una bella luce. Ma si sa, da noi abbiamo dei giudici «che non sono semplicemente di sinistra, ma militanti della sinistra» e che non hanno affatto voluto sentire come sono andati i fatti dalla viva voce dei suoi avvocati. (Come? mi state dicendo che visto il lodo Alfano quegli avvocati non potevano presentarsi? Ecco, l'ho sempre detto io che il lodo Alfano è incostituzionale, visto che limita i diritti di alcune persone!)

L'altra domanda è stata «Come reagisce alla vicenda diventata pubblica del divorzio?» La risposta di Berlusconi non parla della vicenda in questione, se non nella prima riga: «Trovo indegno il comportamento di chi entra in una vicenda privata per farne motivo di attacco politico.» (Domanda seria, visto che salto a pie' pari la maggior parte delle notizie di gossip: chi è che ha attaccato il Cavaliere per il suo divorzio?) ma del caso Noemi, che sarebbe stata la trappola che "ha fatto cadere in errore sua moglie". Come magari non sapete, andare a letto con una ragazza sedicenne consenziente non è affatto un reato (codice penale, articolo 609-quater). In una nazione come l'Italia, puritana solo a parole, il signor B. in effetti avrebbe solo da guadagnare nella considerazione di molti uomini e parecchie donne se mostrasse il suo machismo. Ma quello che io aspetto è quanto minacciato da Lui: «Adesso tuttavia mi hanno accusato di avere mentito nelle dichiarazioni che ho fatto ai giornali, allora di fronte a un’accusa di questo genere reagirò, spiegherò esattamente com’è la situazione e avrò ancora una volta tutti gli italiani con me, e ancora una volta quest’accusa sarà un boomerang nei confronti di coloro che me l’hanno fatta.» Le sue dichiarazioni sono state "ho visto Noemi tre-quattro volte", "non ho mai incontrato Noemi senza i suoi genitori", "conosco la famiglia Letizia da anni", "ho deciso di andare alla sua festa di compleanno all'ultimo momento".

Io non credo agli scoop di Repubblica, o meglio non credo che tutto quello raccontato dai testimoni sia vero (non foss'altro che per le contraddizioni interne); ma credo ancora meno all'attuale "verità" affermata dal PresConsMin. Ma se proprio devo fare una scommessa, non penso che Berlusconi darà mai una "esatta spiegazione" dei fatti. Tanto se ne dimenticheranno tutti.

Nessun TrackBack

Ecco i riferimenti da altri blog: Intervista del Presidente Berlusconi con la CNN International.

URL per il TrackBack di questa notiziola: http://xmau.com/mt/mt-tb.cgi/3719

16 Comments

E però, la sardana che si sta creando in questo momento in rete e altrove non sarà tanto facilmente dimenticabile. Forse Lerner è ottimista quando scrive che potrebbe essere l'inizio della fine, ma certo B. dovrà dare delle spiegazioni, a questo punto. E qualsiasi spiegazione dimostrerà che quanto ha dichiarato da Vespa erano balle. Agli italiani importerà qualcosa? Forse no. Però è grave, anche questo (come molte altre cose e fatti).

Certamente è più grave che agli italiani di tutto questo non importi nulla (Berlusconi prima o poi morirà, ma il berlusconismo continuerà a vivere).

Questa è gotica!
Qui un piccolo approfondimento sui giudici di Berlino.

Clinton.

La risposta più sintetica della mia vita. Peccato averla rovinata con questa postilla. :)

Giacché però l'ho ormai rovinata, aggiungo: impeachment, oral sex, grande ulivo mondiale, Veltroni, ...dopo Kennedy.

Circa tremila anni fa secondo Omero Achille parlò così ad Agamennone:
"[..]Ma se questa non fosse, a cui comandi,
spregiata gente e vil, tu non saresti
del popol tuo divorator tiranno,
e l'ultimo de' torti avresti or fatto[..]".
Non so se piangere che dopo tanto tempo la storia si ripete o trovar conforto che il popolo italiano sia simile agli antichi greci..

Berly rischia parecchio. Mica per niente ha detto che "chiarirà tutto": è una dimostrazione di debolezza. Se non avesse ricadute negative, se ne sarebbe andato per la sua strada senza dire nulla, infischiandosene bellamente. La CEI ha detto che non esiste immunità morale: una parte dell'elettorato sicuramente non è contenta. Con la lega che avanza nei sondaggi, è un vero suicidio ;-).

n effetti avrebbe solo da guadagnare nella considerazione di molti uomini e parecchie donne

per gli uomini ok, ma hai una idea un pò "bassa" delle donne. Mi stai dicendo indirettamente che parecchie donne la danno via per il mondo dello spettacolo, soldi e fama? Forse pensavi al sottoinsieme di donnine che si propongono in questo mondo...di donne da marciapiede ce ne sono diverse, ma a questo livello (di età e spudoratezza) ne conosco davvero poche ;-).

@mestesso: » ok, ma hai una idea un pò "bassa" delle donne. Mi stai dicendo indirettamente che parecchie donne la danno via per il mondo dello spettacolo, soldi e fama?
No, seguo i risultati di questo sondaggio.

@.mau.: io dico sempre che i sondaggi sono pericolosi ;-). Non ho capito se ti limiti alla relata refero o se sei d'accordo :-).

@.mau.: il link che citi parla di responsabilità della donna vestita in modo provocante in caso di violenza sessuale, quindi non vedo bene cosa c'entri. I risultati peraltro sono spaventosi assai.

@fang: hai ragione. Da donna ci vedo una differenza, cioè che Clinton all'epoca dei fatti era ancora un gran bell'uomo (e la Lewinski era assai più adulta). Però hai ragione lo stesso.

@Barbara: non è direttamente collegato, ma se tanto mi dà tanto immagino che parecchie donne ritengano assolutamente accettabile una relazione del genere, magari con qualche distinguo che in realtà non distingue nulla.
@mestesso: Ovvio che B. non avrebbe certo da guadagnare nella mia considerazione.

Purtroppo hai ragione al 100% su un punto: "Tanto se ne dimenticheranno tutti".
Ed è prprio su quasto che il B. sta contando, lasciando trascorrere il tempo e facendo affermazioni assolutamente generiche nel frattempo.

Concordo anch'io che "Tanto se ne dimenticheranno tutti", anche considerando che B. ne ha combinate gia' di anche piu' gravi e, guarda un po', e' ancora li al suo posto.

Nella situazione in cui si trova, puo' giocare a generare un polverone di piccole bugie inconcludenti, magari cosi' stupide da essere quasi innocenti, che solleveranno tanti di quei perche' da far dimenticare quali erano le domande importanti a cui avrebbe dovuto rispondere.

Rileggendo con calma, il colto commento di Luca #5 dà anche qualche speranza sull'eliminazione di B.

Comunque la storia di Noemi (che per parte dell'elettorato di Berlusconi è un più e non un meno) pare pensata ad arte per distrarre tutti dalla storia di Mills...

Acuta l'osservazione di vb (#14). Di mio, aggiungo solo che il fatto di avere la maggioranza dalla propria parte non è mai garanzia di giustezza o di innocenza o di alcunché. (Dico una cosa un po' forte; ma anche i totalitarismi europei del XX secolo avevano le loro consistenti maggioranze; eppure sono tutti condannati, a parole, come regimi "sbagliati", illiberali, etc..)

@Pietro Luigi
Sono stati condannati dopo[1] che sono stati sconfitti dalla guerra o dal logorio degli anni. La sequenza temporale è importante. ;-)

[1] Si parla della maggioranza che li appoggiava. L'altra parte chiaramente li condannava prima; auspicando talvolta in sostituzione regimi non meno deprecabili.

Gli altri miei blog

Se non trovate nulla di nuovo qua, magari è perché stavo scrivendo altrove:
  • sui ritagli di .mau., il tumblr: riciclo di quanto scritto da altri e robettine piccine (poco usato). RSS
  • sugli archivi di .mau., gli archivi: usato nei momenti davvero più pigri RSS
  • sui fumetti di .mau., le strisce che non fanno ridere (di solito una vignetta al giorno). RSS
  • su il Post, nel blog di matematica ultralight - spero! (aggiornamento più o meno settimanale). RSS - RSS commenti
  • su Voices, il blog di Telecom Italia verso il mondo (aggiornamento casuale, ma lì siamo in tanti)
C'era anche il .mau. fan club su Facebook,m a ormai è allo sbando: tanto vale guardare Google+, allora.

Cercami

• Scopri il resto del mio sito (a partire da chi sono)
• Usa il form per inviarmi un messaggio
• Se sei un Commentatore Ufficiale, lòggati