Guardiamo al futuro!

| 2 Comments

Inutile, il Parlamento italiano è ingolfato. Ci sono voluti tredici mesi perché la Giunta per le elezioni della Camera si accorgesse che quella «persona corretta, leale ed onesta» di Cesare Previti ha avuto una condanna definitiva che porta automaticamente all'interdizione dai pubblici uffici, e quindi non potrebbe fare il deputato. Ma per sicurezza si lascia che sia Montecitorio a decidere, in modo da far vedere che i nostri rappresentanti non sono lì per fare le belle figurine. Il tutto è sicuramente colpa dei Padri Costituenti: infatti l'avvocato afferma che «non esiste una norma che dica che la perdita della condizione di eleggibilità corrisponde a perdita dello status di parlamentare», secondo il noto "principio UHU" dell'impossibilità di separazione meccanica tra il posteriore di un politico e il suo cadreghino.
Ma il bello degli avvocati, come degli standard, è che ce ne sono tanti tra cui scegliere. E quindi come non passare a Gaetano Pecorella, che come il suo cognome fa presagire è un buonista assoluto che Lupo de' Lupis gli fa un baffo? In pieno spirito cristiano, Pecorella spiega come l'interdizione perpetua dai pubblici uffici non debba venire presa alla lettera, perché la povera Perpetua non ha fatto poi nulla di così perfido; che tra un annetto questo brutto sogno sarà tutto finito; e insomma non vogliamo mica «privare un parlamentare definitivamente della sua funzione quando l'interdizione è solo temporanea»?
Il concetto è molto interessante. In effetti anche i neonati dovrebbero potere votare, perché la minore età è solo temporanea: ma non credo che sia quello a cui Forza Italia sta puntando. Pensateci un po' su: l'evasione fiscale non deve essere punita, perché un morto non ha certo doveri fiscali, e la condizione di vita di una persona è solo temporanea. Questo sì sarebbe un colpo da maestro! L'unico, minimo, particolare che ha finora impedito di esplicitare questa rivoluzione copernicana è un possibile conflitto di interessi. Da Arcore fanno sapere che non è affatto detto che per Silvio B. "la condizione di vita sia solo temporanea".

2 Comments

cosaaa? hanno interdetto la Perpetua dai pubblici uffici? ho capito bene? e DOn Abbondio come farà adesso?
o forse ti ho prteso troppo alla lettera?

i suoi sono atti privati :-)

Gli altri miei blog

Se non trovate nulla di nuovo qua, magari è perché stavo scrivendo altrove:
  • sui ritagli di .mau., il tumblr: riciclo di quanto scritto da altri e robettine piccine (poco usato). RSS
  • sugli archivi di .mau., gli archivi: usato nei momenti davvero più pigri RSS
  • sui fumetti di .mau., le strisce che non fanno ridere (di solito una vignetta al giorno). RSS
  • su il Post, nel blog di matematica ultralight - spero! (aggiornamento più o meno settimanale). RSS - RSS commenti
  • su Voices, il blog di Telecom Italia verso il mondo (aggiornamento casuale, ma lì siamo in tanti)
C'era anche il .mau. fan club su Facebook,m a ormai è allo sbando: tanto vale guardare Google+, allora.

Cercami

• Scopri il resto del mio sito (a partire da chi sono)
• Usa il form per inviarmi un messaggio
• Se sei un Commentatore Ufficiale, lòggati